DECORO URBANO CAUDIUM: LE FOTO DELLE STAZIONI FERROVIARIE

Il Progetto Decoro Urbano Caudium prende vita in maniera concreta e attacca il degrado delle stazioni ferroviarie della Valle Caudina: “Abbiamo portato a termine la prima azione di denuncia tramite la piattaforma nazionale in rete Continua »

Ambiente, Attualità, Trasporti - 29 agosto 2014. Letture: 60. commenti




Airola. “Riscopriamo il Borgo”, rombano i motori per la quarta edizione. Ecco il programma per sabato 6 e domenica 7 settembre

Si lavora alacremente tra piazza Borgo, piazza Tribunali e dintorni per la quarta edizione di “Riscopriamo il Borgo”, la manifestazione, in programma sabato 6 e domenica 7 settembre nel centro storico di Airola (BN), che punta alla valorizzazione di uno scorcio storico della Valle Caudina, nel cuore del Sannio beneventano.
Al quarto anno, la kermesse, organizzata da Gli Amici del Borgo e Pro Loco di Airola, con la collaborazione del Comune di Airola, si presenta particolarmente ricca di iniziativa, all’insegna della riscoperta delle tipicità locali, tra arti, tradizioni, mestieri, folclore e gastronomia. Si parte sabato 6 alle 18.30 nel piazzale antistante la Chiesa di San Lorenzo, con i saluti di rito del primo cittadino di Airola, Michele Napoletano, e del presidente della Pro Loco, Ivo Visciano. Seguirà il taglio del nastro della mostra “Caudium United”, esposizione di pittura estemporanea, visitabile all’interno della splendida chiesetta di San Lorenzo nel weekend (ore 18.30 – 24). Presso il piazzale della Chiesa di Sant’Agnello (conosciuta anche come Chiesa di San Michele a Portanova) parte “Arte e riciclo. Antichi mestieri per nuove consapevolezze”, mostra mercato dedicata ad oggetti frutto di materiali di scarto, lavorati e rimessi in circolo grazie alla creatività artigianale. Alle 20.30, presso Piazza Tribunali, la folla potrà entusiasmarsi e tifare per le diverse squadre che si contenderanno il premio finale del “Palo della Cuccagna”, antico e amato gioco airolano in cui diverse fazioni si contendono la vittoria scalando, a mani nude, un palo insaponato sulla cui sommità è posto il premio finale. La chiusura di giornata – ore 22, presso l’area dei Giardini di San Michele a Portanova – sarà affidata alle trascinanti ballate del Gruppo folk La Takkarata, che sin dal 1969 porta avanti il progetto etnomusicale di recupero dei balli popolari in voga nel Sannio rurale tra fine 800 e inizi ’900. Domenica 7 settembre sarà opportuno svegliare presto i più piccoli: alle 10, nel piazzale antistante la Chiesa di San Michele a Portanova (conosciuta come Chiesa di Sant’Agnello o Sant’Agnulillo), è infatti in programma “Mani nel colore”, progetto d’arte per bambini a partire dai 5 anni, a cura di Sofia Maglione (info: 3397710106, 3289731227). Anche il pomeriggio sarà riservato ai colori dell’infanzia: alle 17, nei vicoli di piazza Tribunali,  sarà aperto il “Mercatino dei Piccoli” e si svolgerà “Il Paese dei Balocchi”, una serie di giochi d’altri tempi per bambini che comprende rottura della pignatta, corsa nei sacchi e tiro alle boatte. Pensate per i più grandi sono invece le popolari competizioni del “Tiro alla fune” (ore 20, Giardini di San Michele a Portanova) e la “Gara di spaghetti” (ore 21, piazza Tribunali). Alle 21.30, ancora nei Giardini di S. Michele a  Portanova,  saranno protagonisti i balli di gruppo con Top Dance 23. Il clou della manifestazione, come da tre anni a questa parte, sarà l’accensione del “Ciuccio di fuoco”, prevista a mezzanotte.
Nel corso delle due serate, i visitatori potranno gustare il prodotto airolano per eccellenza, la cipolla, servita in diverse pietanze: frittata, frittelle, taralli e zuppa. Altra prelibatezza offerta dalla cucina delle massaie del borgo è la pizza sciriatura, antico prodotto da forno dell’Airola di un tempo, basata sul riutilizzo degli avanzi dell’impasto utilizzato per la produzione del pane fatto in casa, farciti con gli ortaggi di stagione (melenzane, pomodori, peperoni, zucchine) e altri ingredienti poveri della cucina contadina (sale, olio, peperoncino, aglio, cipolla). E’ vivamente consigliato l’abbinamento di questi cibi con il sublime Aglianico locale.
Ma “Riscopriamo il Borgo” unisce la festa con il recupero artistico e paesaggistico dell’area circostante piazza Borgo. Nelle scorse edizioni la Pro Loco di Airola e l’associazione Gli Amici del Borgo hanno infatti consentito la storica riapertura della Chiesa di San Lorenzo (chiusa da oltre 60 anni), hanno installato due riproduzioni di lampioni in ghisa dell’800 nel piazzale antistante e infine hanno restituito ad Airola lo spazio verde dei Giardini di San Michele a Portanova.  Quest’anno si sono dedicate alla ristrutturazione della storica fontanella di piazza Borgo, le cui adiacenze mostravano numerose crepe e annerimenti. I volontari del Borgo presenteranno ai visitatori e all’intera cittadinanza della Valle Caudina il nuovo volto della fontana, impreziosita da pavimentazioni in pietra e completamente inserita nel contesto storico-architettonico dell’area.
E’ importante rivendicare il sodalizio rinato tra tutte le famiglie del Borgo, che, compresa la volontà di valorizzare la propria terra, stanno impiegando ogni energia in questa manifestazione”, ha dichiarato l’ideatore e animatore della manifestazione, Bartolomeo Laudando. “L’auspicio è che si prosegua sulla linea della cultura e del recupero delle nostre radici agrogastronomiche ed è per tale motivo che puntiamo tanto sul prodotto airolano per eccellenza, la cipolla. Ci auguriamo che sempre più aziende agricole caudine riscoprano quest’ortaggio e che si possa concertare un percorso di ristorazione basata sulla cipolla all’interno di una riscoperta vocazione turistica del nostro territorio”, conclude Laudando.
Info: cellulare 3397710106, email info@prolocoairola.it, Facebook: Gli Amici del Borgo, www.prolocoairola.it.

Arte e Cultura, Enogastronomia - 29 agosto 2014. Letture: 39. commenti

Benevento. L’allarme di Ekoclub sui fuochi pirotecnici.

Riceviamo e volentieri diffondiamo il comunicato stampa, sotto riportato, del presidente di Ekoclub International Benevento, Luigi La Monaca:

Lo spettacolo dei fuochi artificiali è, indubbiamente per molti, un epilogo colorato e folkloristico di ogni tipo di festa ma, dalle nostre parti, quotidianamente si vedono e, soprattutto, si ascoltano detonazioni a ogni ora del giorno e della notte. Una premessa va fatta: “ Nessuno è contrario allo spettacolo dei fuochi artificiali che, dalle nostre parti in forma vernacolare si definiscono “botti”, ma a tutto c’è un limite e, ovviamente, una “regolamentazione”. Continua »

Comunicati - 29 agosto 2014. Letture: 32. commenti

Benevento. L’allarme di Mazzeo (Ekoclub International): Al fianco dei comitati No-Triv, il petrolio sciagura per il nostro territorio

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota stampa di Renzo Mazzeo, vicepresidente di Ekoclub International Benevento.

Sono rammaricato che ancora una volta il nostro territorio sannita venga deturpato per cause di  interessi delle grandi società finanziarie e politiche. Lo dice Mazzeo Renzo nella veste di Vice  Presidente Provinciale dell’ Ekoclub Benevento nonchè cittadino Padulese uno dei diversi comuni  coinvolti dalle future trivellazioni petrolifere autorizzate dalla Regione Campania. Il nostro comune  come tanti altri limitrofi già ha pagato il conto alla Regione Campania, realizzando in un paesaggio agricolo una mega discarica regionale che ha creato solo difficoltà e aumento di malattie ai cittadini. Dopo la discarica siamo stati attraversati da un elettrodotto di 380 kV costruito dalla Terna S.p.a,  adesso si ricomincia dopo circa 2 anni a riparlare di queste trivellazioni petrolifere. Ricordo in altre vesti nel 2012, di aver sollecitato il caso per mezzo stampa, al Presidente della Settima commissione ambiente, Energia e Protezione Civile della Regione Campania On. Luca Colasanto affinchè potesse intervenire per impedire un ulteriore scempio nei nostri paesi, sollecitando anche le amministrazioni locali e sopratutto quella del mio paese ad esprimere piena contrarietà a questi scempi, con grande amarezza che nessuno ha ostacolato questo percorso. Dopo diverse indagini sono riuscito a trovare una relazione pubblicata sulla stampa, della Dott.ssa Maria Rita d’Orsogna, docente di matematica presso l’università di Northridge in California dove illustra alcuni degli effetti devastanti di trivellazioni da petrolio. Queste trivellazioni provocano la fuoriuscita dal sottosuolo di idrogeno solforato o acido solfidrico che causa modificazioni di DNA, cancro e perdita istantanea di memoria oltre a danni permanenti ed immediati nel cervello, aveva anche parlato di un aspetto che tutti hanno posto in secondo piano: Il Terremoto. Infatti si nota che in giro per il mondo ci sono zone non-sismiche che lo sono diventate dopo le estrazioni petrolifere, dagli accertamenti risulta che in Russia e in Indonesia alcune scosse del grado 7.3 della scala Richter sono state direttamente attribuite alle trivellazioni. Soffermandoci sui terremoti si sa che in alcune parti d’Italia sono in corso sciami sismici tra cui anche il nostro territorio, ricordiamo il terremoto che colpì l’ Irpinia nel 1980, la fascia Benevento – Buonalbergo la cui geografia non è ancora stata definita con certezza e che ha visto il susseguirsi di scosse telluriche di notevole intensità. Oggi anche in questa area vengono presentati progetti sperimentali per l’estrazione petrolifera. Unisco la mia ferma contrarietà ai vari comitati contro queste Trivellazioni creati nel Sannio e nell’Irpinia, unendo le nostre forze possiamo rafforzare la nostra voce, mi farò promotore partendo dal mio comune Paduli di unire tutte le associazioni Politiche, Ambientali, Faunistiche, Sociali, Sportive e Religiose, finchè riescano ad alzare la voce e difendere il nostro territorio dagli abusi della politica scellerata di persone incapaci, organizzando manifestazioni di vario genere per la tutela della nostra amata TERRA.

Ambiente - 21 agosto 2014. Letture: 70. commenti

CERVINARA. CMC321: PALESTINA LIBERA!

La Comunità Militante Caudina 321 rompe il silenzio della Valle sul vergognoso genocidio subito dal Popolo Palestinese che sta insanguinando il Vicino Oriente in queste settimane. Sulle cancellate della Villa Comunale, a Cervinara, la Cmc321 ha esposto uno striscione: “Palestina Libera”, con tanto di bandiera dello Stato di Palestina.
“La nostra azione è mirata alla sensibilizzazione e all’informazione sul Continua »

Attualità - 4 agosto 2014. Letture: 191. commenti



Nocera Inferiore (SA). Al Castello del Parco Fienga, dall’11 luglio al 2 agosto la seconda edizione di “Centrale dell’Arte”

Venerdì 11 luglio alle ore 20.30 presso il Castello del Parco Fienga di Nocera Inferiore, prende il via la seconda edizione della rassegna “Centrale dell’Arte”. Il progetto, curato dall’associazione “Teatro Grimaldello” e patrocinato dal Comune di Nocera Inferiore, presenta un ampio cartellone di eventi che spaziano dal teatro alla musica, dalla danza alle mostre di arte contemporanea. Quello di venerdì 11 è il primo di quattro appuntamenti. Le altre date sono sabato 19 luglio, venerdì 25 luglio e sabato 2 agosto. Quattro serate, in cui lo spettacolo e l’arte diventano volano per promuovere e riscoprire il patrimonio culturale del territorio, in particolare per valorizzare una delle location più suggestive della Regione Campania: il Castello medievale di Nocera Inferiore. La direzione artistica è di Antonio Grimaldi.
Continua »

Arte e Cultura - 7 luglio 2014. Letture: 454. commenti

Benevento. Sabato 28 e domenica 29 quarta edizione de “Le Streghe al volante”

L’A.S.A.S. ( Automotoclub Storico Antico Sannio), associazione presieduta da Luigi Giangregorio, “scalda i motori” per la quarta edizione della kermesse sannita “Le Streghe al Volante”. Mancano poche ore all’inizio  della manifestazione,  dedicata alle auto d’epoca “condotte” dalle “Ianare”. Ancora una volta, l’archetipo legato alle donne al volante, grazie al fascino esoterico delle streghe e alla bellezza sia delle auto sia dei posti incantevoli di Benevento, sarà smentito nei giorni di sabato 28 e domenica 29 giugno.

“Le Streghe al Volante” è una  manifestazione turistico – culturale iscritta al calendario ASI, riservata a vetture costruite entro gli anni “70.

Anche l’edizione 2014, come quelle che l’hanno preceduta, riserverà una serie di sorprese interessanti sia sotto l’aspetto automobilistico sia come attrazione turistica. Questo il programma 2014:

SABATO 28 GIUGNO

Ore 13.30 // Accreditamento e verifiche tecniche presso DECAMOBILI

Ore 14.00 // rinfresco

Ore 15.00 // trasferimento a Piazza Castello e mostra espositiva dei veicoli.

Ore 16.00 // Percorso guidato “Veicoli Stregati”

Ore 20.00 // Rientro in albergo

Ore 21.00 // Cena di Gala “Al Borgo degli Angeli”

DOMENICA 29 GIUGNO

Ore 08.45 // Ritrovo partecipanti presso DECAMOBILI

Ore 09.00 // Partenza in carovana per giro turistico nella città di Benevento e sosta in Piazza Orsini

Ore 09.30 //Spettacolo a sorpresa

Ore 11.00 // saluto ai partecipanti da parte delle Autorità della città

Ore 11.30 // presentazione alle Autorità cittadine di tutti i veicoli ed equipaggi partecipanti.

Ore 12.30 // Partenza delle vetture per il pranzo presso “La Vigna Park – Hotel” di Bonea (BN).

Il pranzo sarà allietato dal noto showman Enzo Costanza, cabarettista di Zelig, di La sai l’ultima e di Striscia la Notizia.

Eventi - 27 giugno 2014. Letture: 320. commenti

CALCIO. PROMOZIONE GIRONE “C…AUDIUM”, INTERVISTA A PASQUALE FERRARO, TECNICO DELL’A.C. MONTESARCHIO

Incontriamo Pasquale Ferraro, il neo allenatore dell’A.C. Montesarchio che affronta il recente passato e parla del prossimo campionato di Promozione, dove saranno protagoniste ben quattro società caudine, ossia il Montesarchio, che Continua »

Sport - 23 giugno 2014. Letture: 414. commenti

Airola. Il Castello Medioevale tra i Luoghi del Cuore del FAI: votazioni fino al 30 novembre

Giunto al settimo censimento dei “Luoghi del Cuore”, il FAI (Fondo Ambiente Italiano) promuove le votazioni di un monumento, un luogo, un paesaggio che ci sono particolarmente cari e sono a rischio degrado. I caudini hanno l’opportunità, quest’anno, di attribuire il proprio voto a uno dei monumenti più antichi e, purtroppo, violati dall’incuria e dalla malapolitica: il Castello Medioevale di Airola. Per votare basta iscriversi al sito iluoghidelcuore.it e indicare Regione, Provincia e Comune: una volta fatto ciò, apparirà, tra i luoghi del Sannio, il rudere airolano. Le votazioni sono aperte dal 13 maggio sino al 30 novembre. Navigando sul sito citato, è possibile anche apprezzare i luoghi salvati negli anni precedenti con i fondi del FAI: la stessa sorte capiterà al (fortunato) luogo che si classificherà primo tra i più votati dai cittadini.

Per il prezioso monumento, da anni alcune associazioni, come il Movimento Città Sostenibile, presieduto da Giuseppe Falzarano, e storici locali, come il professor Enzo Napolitano, autore anche di una monografia sul castello, si battono, inascoltati, per l’espropriazione del bene ai proprietari privati, che non effettuano nemmeno le minime operazioni di manutenzione del bene e del terreno circostante.

La promozione del castello medioevale tra i luoghi del cuore è stata organizzata da Bartolomeo Laudando, socio e attivista della Pro Loco di Airola, nonché scultore noto a livello nazionale.

 

(Mario Tirino)

Arte e Cultura, Storia - 17 giugno 2014. Letture: 421. commenti

Airola. Tragico incidente. Muore a 29 anni Maurizio Maietta

Fonte: Oggi Benevento – http://www.oggibenevento.it/moto-contro-auto-maurizio-maietta-di-airola-muore-in-ambulanza/

AIROLA – La passione per i cani. L’amore per le moto. Maurizio Maietta, 29 anni di Airola, è morto in uno schianto avvenuto nel pomeriggio di oggi. Un ragazzo solare e brillante. Una persona molto conosciuta. Per lui non c’è stato niente da fare: lMaietta Maurizioa sua Honda si è scontrata con un’auto, un’Alfa 156, guidata da un architetto 65enne, originario dello stesso Comune caudino.
L’impatto mortale è avvenuto all’incrocio tra via Trociano, via Tricialessio e via Annunziata. Non è ancora chiara la dinamica: la vittima – un agente del Corpo forestale in servizio a Napoli -, alla guida della motocicletta, proveniva da via Annunziata ed era diretta in via Sorlati. L’auto, invece, arrivava da via Tricialessio.
Immediati i soccorsi: il giovane sarebbe morto durante il trasporto all’ospedale “Rummo” di Benevento.
Il 29enne è stato anche uno degli uomini della scorta dell’ex Ministro all’Agricoltura Nunzia De Girolamo.

 

Cronaca - 14 giugno 2014. Letture: 416. commenti

« Pagina precedente