Appuntamenti, Arte e Cultura - Cervinara.”Cervi in Aria”: al “Ricci” un Corso di Fantasiologia ideato da Massimo Gerardo Carrese

Foto Cervinara

Parte martedì 13 aprile presso la scuola “Clinio Ricci” il Corso di Fantasiologia “Cervi in Aria” ideato da Massimo Gerardo Carrese, docente e studioso di fantasia. Il corso, che si terrà in orario scolastico rivolto alle classi III, IV e V dell’Istituto, è pensato per migliorare le competenze linguistiche, percettive, manipolative e creative di ogni alunno. Il fantasiologo Carrese, che già in passato ha intrattenuto vari rapporti didattici e formativi con la scuola che ora ospita il suo corso, dedica da anni riflessioni sulla fantasia – con seminari, convegni, conferenze in tutta Italia e lavori documentati nei suoi libri – esplorando in particolare le capacità immaginifiche e ludiche della parola in diversi ambiti: umanistici, scientifici, artistici e ludici.

Come si evince dal programma del corso, pubblicato sul sito www.fantasiologo.com “Cervi in Aria” è un titolo paronimico creato per l’occasione da Carrese sull’antico toponimo della città di Cervinara, “Cerbinaria”.

La didattica sarà incentrata sulla Fantasiologia che esplora attraverso pratiche e teorie, ragionate o dettate dal caso, il mondo della fantasia. Fantasia intesa non solo come importante momento ludico ma come realtà entro cui l’uomo vive e si definisce, come territorio non solo dell’immaginario ma dove si raccolgono le attività, discipline e interessi che fanno parte dell’essere umano e che pertanto sono indispensabili alla sua crescita individuale e collettiva.

E nel contesto didattico della scuola Clinio Ricci, al centro del percorso fantasiologico, c’è il bambino di cui Carrese sottolinea la capacità e l’importanza immaginativa, l’espressione linguistica, il senso ludico e tattile, la riflessione visiva e musicale.

martedì 13 aprile 2010. Letture: 1846.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie