Attualità - Cervinara. L’assessore Perrotta: siamo attenti al Forum giovanile. Il bilancio di fine estate e le iniziative

Foto Cervinara

Con la conclusione di CiaoEstate2007, a Cervinara, si tracciano i bilanci delle attività svolte e si rilancia la politica attraverso i partiti.
Abbiamo intervistato l’assessore alla cultura Orazio Perrotta dell’Udeur che ha commentato la manifestazione di musica, cultura e arte chiarendo, inoltre, la situazione del nascente Forum dei Giovani e delle aggregazioni giovanili.

Vice sindaco Perrotta, un suo giudizio finale su CiaoEstate2007.
“Il mio parere è sicuramente positivo perché c’è stata una grande affluenza di pubblico e quest’anno la rassegna CiaoEstate è stata farcita da una serie di eventi di carattere culturale. Per il futuro andremo avanti in questa direzione. Sono state fatte delle cose di grande livello a partire dalla seconda edizione dell’opera in Piazza fino ad arrivare al premio a Pironti, un grande uomo di cultura. Per di più la Pro Loco “Angelo Renna” ha allestito un ottimo evento, ossia il concorso estemporaneo per artisti, denominato Cervinarte, dedicato ad un nostro caro concittadino scomparso, Nicodemo De Vito. Siamo soddisfatti della grande cornice di pubblico presente alle serate di musica etnica e popolare e agli spettacolari concerti dal vivo degli Almamegretta, di Gigi Finizio, Eugenio Bennato ed Enzo Avitabile. Senza tralasciare la distribuzione delle serate in tutte le frazioni, in modo tale da coinvolgere tutta la cittadina. Continueremo su questa strada finché la gente gradisce, fino a quando i commercianti guadagnano ed i turisti si divertono”.

Tutti attendono l’ufficializzazione del Forum dei giovani e delle aggregazioni giovanili. Quando partirà la nuova struttura che potrebbe colmare le distanze tra i giovani e le istituzioni?
“Noi abbiamo approvato un regolamento comunale ed un regolamento in consiglio comunale che prevedono un sistema di elezione diretta dei vari componenti. Nel più breve tempo possibile dobbiamo scegliere due strade. Una è quella di convocare la riunione delle associazioni ed avere un loro giudizio, vedendo se ci sono le condizioni per cambiare il regolamento, oppure diffondere un manifesto pubblico e far partire le elezioni in base al regolamento approvato. Sto valutando la disponibilità per un incontro con le associazioni per vedere se è possibile trovare soluzioni alternative. Se le associazioni sono di parere contrario a questo regolamento vedremo, perché già su qualche articolo, pubblicato proprio dal Corriere dell’Irpinia, alcuni esponenti hanno detto che noi privilegiamo il politichese e le parti politiche. Non è affatto vero, tant’è che il Forum è un organismo per i giovani e sarà gestito da loro. Un’amministrazione che va in senso contrario non l’istituisce proprio, visto che non è un organo obbligatorio. Noi crediamo in questa istituzione, abbiamo dato nel regolamento una serie di obiettivi che si dovrà porre il Forum dei Giovani, insieme con l’amministrazione e le altre forze sociali del paese, per poter affrontare le problematiche reali dei giovani cittadini cervinaresi. A breve risolveremo la questione per il bene di tutta la comunità”.

Valerio Criscuoli, Corriere dell’Irpinia 17/09/2007

lunedì 17 settembre 2007. Letture: 5961.