Attualità - AIROLA. 1 E 2 SETTEMBRE “RISCOPRIAMO IL BORGO – II EDIZIONE”: CIPOLLA, FOLK, GIOCHI POPOLARI E IL CIUCCIO DI FUOCO

Foto Airola

La Pro Loco di Airola e Gli Amici del Borgo, con il patrocinio del Comune di Airola, annunciano la seconda edizione di “Riscopriamo il Borgo”, kermesse cultural-gastronomica, in programma sabato 1 e domenica 2 settembre, nella splendida cornice storica di Piazza Borgo e dintorni.

LUOGHI DELLA MEMORIA. Sono tre le direttrici lungo cui si muove la seconda edizione della manifestazione. In primo luogo, l’obiettivo degli organizzatori è portare nuovamente alla luce splendidi scorci dell’area a ridosso di Piazza Borgo: oltre a Piazza Tribunali e relativi vicoletti e la Chiesa di San Lorenzo (riaperta l’anno scorso dopo un oblio di 40 anni), quest’anno si potranno ammirare le location di Calata S. Agnello, il sagrato della sconsacrata Chiesa di San Michele Arcangelo e Giardini sopra Portanova.
GIOCHI POPOLARI. In secondo luogo, Pro Loco e l’associazione Amici del Borgo intendono proseguire, sulla scia della prima edizione, nella riscoperta dei giochi e degli eventi della tradizione popolare contadina airolana. Un anno fa gli abitanti di piazza Borgo si cimentarono nella “rottura della pignatta” e nel “palo della cuccagna”, riproposti anche nella seconda edizione, in cui spicca, però, il cosiddetto “ciuccio di fuoco”. Si tratta di un antichissimo rito rurale, apotropaico, inserito nei festeggiamenti di San Lorenzo al Borgo, attraverso il quale i braccianti, accendendo fuochi nelle campagne, cercavano di propiziarsi raccolti favorevoli. L’accensione del ciuccio gigante concluderà la manifestazione domenica 2 settembre alle 24 in piazza Borgo. Ci sarà spazio anche per altre attività ludiche come la “corsa nei sacchi” e “il cerchio e la campana”. Ad arricchire un contesto di grande suggestione contribuiranno anche le numerose botteghe artigianali e del mercatino dell’usato aperte, in entrambi i giorni, dalle 18.30 a notte fonda, tra piazza Tribunali e calata Sant’Agnello.

ENOGASTRONOMIA DI QUALITA’. Il terzo pilastro di “Riscopriamo il Borgo” è il rilancio dell’enogastronomia locale. Quest’anno protagonista degli stand sarà il prodotto airolano per eccellenza, la cipolla, con la quale si prepareranno gustose zuppe, frittate e frittelle. Con l’occasione si rilancerà il dibattito tra i coltivatori caudini sullo sviluppo di una filiera che renda la cipolla veicolo di un circuito turistico gastronomico sul territorio airolano. A grande richiesta sarà possibile degustare anche la “pizza sciriatura”, prodotto “povero” della cucina contadina, a base di pasta di pane avanzata e ortaggi di stagione (melanzane, peperoni, cipolle, pomodori), proposto con grandi consensi nella prima edizione. Il tutto sarà innaffiato dagli ottimi vini sanniti: aglianico e falanghina. Domenica 2, alle 21, appuntamento imperdibile presso i Giardini sopra Portanova per gli amanti di una delle ghiottonerie della cucina semplice beneventana: “Gara di spaghetti”, con aglio, olio e tanto peperoncino.

ARTE E SPETTACOLI. Numerosi eventi culturali arricchiscono il panorama dell’edizione 2012. Si parte sabato 1 alle 18 con l’introduzione affidata a Giacomo Rivetti, storico presidente della Pro Loco airolana, e con il saluto del sindaco di Airola Michele Napoletano, che apriranno la mostra fotografica “Scatti d’epoca”, che ritraggono gli stessi abitanti di Piazza Tribunali e dintorni in una serie di foto d’annata. La mostra sarà visitabile anche domenica, negli stessi orari. Sempre sabato, presso i Giardini sopra Portanova, alle 22, la musica dei Mentarè, con la partecipazione speciale di Fabio Crisci del gruppo sannita Ausulea Ensemble, contribuirà a far rivivere le magiche emozioni dei balli folk di un tempo.
Domenica 2, nella stessa location, spazio ai balli di gruppo condotti da Top Dance 23.

COMUNITA’. Gli organizzatori sottolineano il grande contributo offerto dagli abitanti del Borgo, che hanno messo a disposizione il proprio tempo e le proprie risorse. “Abbiamo rinvenuto un’eccezionale disponibilità a collaborare a tutte le fasi dell’organizzazione, in maniera del tutto spontanea e gratuita: la comunità del Borgo aspettava solo un segnale per dedicarsi alla valorizzazione dei propri luoghi”, ha dichiarato Bartolomeo Laudando, tra i più fervidi ideatori e organizzatori di “Riscopriamo il Borgo”. All’evento partecipano anche Parent Project Onlus, organizzazione no profit contro la distrofia muscolare, e M. M. U. , mostra mercato dell’usato.

venerdì 17 agosto 2012. Letture: 1066.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie