Attualità - Asse attrezzato e tutela ambientale, le modifiche

Asse attrezzato Valle Caudina-Pianodardine, primo sì alle modifiche. Ampie rassicurazioni sono state fornite ieri mattina nel corso del tavolo tecnico convocato per approfondire alcuni aspetti tecnici legati alla tratta.
L’iniziativa promossa dall’Acam, Agenzia Campania per la mobilità sostenibile, è nata da un intervento del capogruppo di An alla Regione Campania Francesco D’Ercole che aveva chiesto di verificare se il tracciato definito nel progetto esecutivo insisteva sugli argini del fiume Sabato. Si tratta di aspetti tecnico progettuali- ambientali curati dall’Asi, soggetto attuatore dell’intervento. Sono stati individuati e definiti alcuni correttivi, ritocchi al progetto per assicurare la tutela del sistema idrogeologico. E’ stato infatti disposto l’arretramento di uno svincolo in prossimità di Tufo. Infine la previsione di un argine in una zona in cui la strada scorre parallelamente al fiume Sabato. All’incontro hanno preso parte il presidente dell’Asi Pietro Foglia, rappresentanti dei comuni di Roccabascerana, Pietrastornina, Arpaise, Altavilla irpina, Tufo, Prata Principato Ultra, Pratola Serra, della comunità montana del Partenio, dell’autorità di bacino dei fiumi Liri – Garigliano – Volturno e della direzione regionale beni culturali e paesaggistici della Campania.

Fonte: Ottopagine.it

mercoledì 14 febbraio 2007. Letture: 1815.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie