Attualità - BENEVENTO. EKOCLUB LANCIA L’ALLARME: ADDIO ALLA SCUOLA CARABINIERI

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Ekoclub International Benevento:

Ancora una volta, la nostra Associazione e il suo Presidente Luigi La Monaca, continuano a chiedersi: “ I nostri politici che cosa fanno”?

A fine 2012 la Scuola Allievi Carabinieri di Benevento, per intenderci, quella ubicata al Viale degli Atlantici ex seminario regionale, andrà via!  Oltre 100 allievi, il quadro permanente, e i loro istruttori, dovranno fare la “valigia” e trasferirsi in quel di Campobasso. Già Benevento ha perso la Scuola Carabinieri, senza che nessuno riuscisse a impedire questo “scippo”; ora è la volta della Scuola per Vicebrigadieri che, sta lasciando il Sannio. La scuola sarà trasferita a Campobasso dove, La Regione Molise, ha sfruttato i fondi europei per la ristrutturazione della vecchia caserma fatiscente e, Benevento, ancora una volta sarà penalizzata.  Dopo 32 anni, i locali del Viale degli Atlantici, resteranno vuoti a fare, semplicemente, bella mostra di se! Non è possibile che un territorio sia penalizzato da una serie di decisioni politiche prese a Roma e venga, sistematicamente, depauperato delle poche risorse presenti. Prima è andata via l’Enel, poi la banca d’Italia ecc. Una continua emorragia che penalizza il nostro territorio e la nostra città. La caserma della Guardia di Finanza, che doveva sorgere in Benevento, fu dirottata, la scuola di Magistratura ha fatto la stessa fine! E’ ovvio che, come Ekoclub International, i cittadini beneventani si chiedano che cosa fanno i nostri Amministratori e quando si decideranno a difendere, sul serio, gli interessi e la dignità della loro città. Benevento ha ormai uno dei maggiori tassi di disoccupazione in Europa e, da Roma, si continua a impoverire un territorio che è ormai al collasso. Luigi La Monaca fa un appello accorato a tutti i rappresentati politici, affinché, per quanto è loro possibile, evitino che si perpetri questo nuovo sfregio alla capitale del Sannio“.

sabato 15 settembre 2012. Letture: 1352.


Commenti

  1. Felice Lorizio ha detto:

    Caro Gigi,figurarsi se non ero io il primo a commentare questa notizia,non solo perchè sarei direttamente danneggiato se ciò si verificasse davvero,ma sono altrettanto amareggiato come cittadino,perchè mi vedo da qualche tempo togliere tutto dalle mani(Telecom,Enel,Banca d’Italia,Provincia ecc…..)e niente subiamo passivamente senza reagire e soprattutto non supportati da persone che dovrebbero in qualche modo vendere cara la pelle per salvare le risorse del territorio,quando pronuncio questo termine mi viene la nausea,infatti quando bisogna salvarlo si chiama sempre qualcuno da fuori provincia a provvedere,quando vorrai te lo farò capire di persona a quello che mi riferisco.Comunque l’allarme tu lo hai lanciato,aspettiamo i risvolti del caso sperando che chi di dovere almeno questa volta venda realmente cara la pelle.Ti saluto ed abbraccio.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie