Attualità - Cervinara. Al via il Blocco Studentesco, si parte con il volantino contro il caro libri.

Foto Cervinara

Prende vita a Cervinara e in Valle Caudina il Blocco Studentesco, l’associazione giovanile che opera nelle scuole superiori, vicina a Casa Pound Italia.
Infatti, ieri mattina è stato effettuato il primo volantinaggio, classe per classe, sulla problematica del “caro libri”, visti i costi esagerati che gli alunni delle superiori si trovano a sostenere per acquistare i libri di testo obbligatori. “Contro il caro libri pretendi il libro di testo unico- con questa chiara frase si apre il volantino del Blocco Studentesco che ha la sede principale a Roma – Nuove edizioni fittizie ogni anno, accordi fra professori e case editrici, prezzi dei libri alle stelle. Ecco i risultati dei cosi detta “libertà d’insegnamento”, libertà di speculare sugli studenti e sulle loro famiglie. Le soluzioni proposte finora a questo problema non bastano. I buoni forniti dalla scuola per le famiglie povere sono solo un contentino. L’andarsi a fotocopiare i libri, come auspicano i collettivi antifascisti resta solo una soluzione individuale. La compravendita dell’usato spesso non è possibile per le nuove edizioni. Il libro in affitto resta una soluzione tampone e non intacca le logiche speculative attuate da professori e case editrici. Il Blocco Studentesco propone invece una soluzione definitiva, il libro di testo unico. Ovvero, vogliamo la formazione di una commissione provinciale o regionale di docenti eletta direttamente dagli studenti che sia incaricata di scegliere una o al massimo tre edizioni per ogni materia, vendita dei libri agli studenti a prezzi di costo con un guadagno equo per la casa editrice, ma soprattutto con una spesa sostenibile per gli studenti e le proprie famiglie, abbattendo per sempre le logiche speculative”. Le scuole che si sono mobilitate sono il Liceo Classico, il Tecnico Professionale, la Ragioneria ed il Geometra, praticamente tutti gli istituti superiori frequentati da centinaia di studenti di tutta la Valle Caudina. Il responsabile del Blocco Studentesco, il giovane Francesco Casale dichiara in esclusiva al Corriere dell’Irpinia che “ siamo alla prima azione all’interno delle scuole, come Blocco Studentesco, e la risposta degli studenti è stata molto positiva. Il caro libri è una problematica seria per le tasche di molte famiglie di tutta la Valle Caudina e continueremo la nostra battaglia per sensibilizzare l’opinione pubblica e risolvere questa piaga, perché la cultura e la formazione non devono essere una forma di guadagno per il solito giro d’interessi”.

Valerio Criscuoli, Corriere dell’Irpinia 23/09/08

giovedì 25 settembre 2008. Letture: 3104.


Commenti

  1. militante ha detto:

    grande w il blocco studentesco cmq grandissima organizzazione e di sicuro c alzeremo !!!

  2. militante 91 ha detto:

    Le cose devono cambiare,e il blokko studentesco sarà essenziale x migliorare qst paese di *****!

  3. lex ha detto:

    Avanti blocco studentesco……SEMPRE E COMUNQUE

  4. sTUDenTE nON cONFOrME ha detto:

    NO AL CARO LIBRI!
    SI AL LIBRO DI TESTO UNICO!

    ORGOGLIOSO DEL BLOCCO STUDENTESCO!
    LA RICREAZIONE E’ FINITA!

  5. bravo ragazzo ha detto:

    ONORE AL BLOCCO UNICA VOCE DEGLI STUDENTI ITALIANI

  6. Costiera amalfitana ha detto:

    Ottima iniziativa bravi continuate così

  7. militante 93 ha detto:

    bene così, questo stato di m***a deve cambiare! il primo passo agli studenti!!!!

  8. Übermensch ha detto:

    Avanti blocco, bell’iniziativa… Ragazzi di oggi, uomini di domani…
    Saluti romani da Battipaglia.

  9. NapoliUrla ha detto:

    Avanti Autocarri per un nuovo panorama scolastico!!!

  10. militante ha detto:

    UN RINGRAZIAMENTO A TUTTI I CAMERATI KE C HANNO LASCIATO UN COMMENTO DA PARTE DEL BLOCCO STUDENTESCO CAUDINO…..

  11. ilnero ha detto:

    grandi ragazzi!!!
    Mille cuori e una bandiera
    mille braccia verso il sole
    siamo sudati d’allegria
    e siamo svegli a tutte le ore!
    E si aprirà la folla
    al passaggio della banda
    siamo il Blocco Studentesco
    state tutti bene in guardia!

  12. marco ha detto:

    avanti ragazzi avanti blocco studentesco . x info e adesioni contattate :Casapoundavellino@hotmail.it

  13. mister x ha detto:

    basta con le chiacchiere e pagliacciate.
    MOLOTOV NELLE AUTO E ABITAZIONI DI QUESTI AMMINISTRATORI DEL CAZZO.

  14. sTUDenTE nON cONFOrME ha detto:

    MISTER X…

    SOLO CON LO SCONTRO CULTURALE POSSIAMO VINCERE.

    BLOCCO STUDENTESCO!

  15. crescenzino!!!! ha detto:

    se nn si blokka tutto noi nu sturiammm!!!!!ok valerioby crescenzo da napoli

  16. cara:) ha detto:

    come al solito la rivoluzione parte dai giovani!
    in bocca al lupo ragazzi

  17. Carletto Marcs ha detto:

    Iniziativa condivisibile: ma il tono fascistello lo potete pure evitare!

  18. rotondese ha detto:

    Condivido in pieno la vostra protesta,
    ma cercate di non copiare quelli dei centri sociali.
    Date l’esempio come si può protestare per una giusta causa e nello stesso tempo fare il proprio dovere , cioè studiare e frequentare la scuola.
    NON MOLLATE MAI !!!!

  19. Sampei ha detto:

    ahahahah, oramai il bisogno di visibilità di questo piccolo gruppo di fascistelli sta toccando il fondo. Chiamare gente da fuori per farsi commentare la notizia che altrimenti sarebbe stata stroncata dai frequentatori abituali del sito!!! Siamo proprio alla frutta!

    L’articolo e’ una strumentalizzazione bella e buona senza alcuna dignità di notizia, si vede a chilometri di distanza, basta accendere il cervello.

  20. militante ha detto:

    sampei vai a fare in ……… attento ke i fascistelli t aprono….

  21. militante ha detto:

    e cmq siamo i primi a scuola e quest’anno lo dimostreremo a tutti voi ke c buttate gli okki addosso…..nn capite nnt…

  22. militante ha detto:

    nn sn stato volgare xk questo sito lo rispetto anke se noi nn diamo fastidio a voi cm vuoi nn dovete rompere a noi…nn fare tanto il coso xk sai ke sei INFERIORE A NOI!

  23. militante 91 ha detto:

    ciao sampei,ti hanno mai detto ke 6 uno stronzo codardo?io a differenza dell’altro militante sn volgare x gente cm te.
    Siamo fascistelli?vieni nella nostra sede a cervinara alle spalle del comune e dillo guardandoci in faccia!!!vediamo come scompari

  24. militante ha detto:

    BRAVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO TUTTI DOVETE VENIRE TUTTI!!!

  25. Ex Militante FdG Rotondi ha detto:

    Boni…boni…

    Sampei è un’entità virtuale, quindi insignificante.
    Seguite i suoi commenti, in ogni occasione critica tutti, dando una mano a Vallecaudina.net, anche se lo staff assicura che Sampei potrebbe essere chiunque.
    Sulla questione della visibilità, basta girare per le strade o le piazze che i nostri volantinaggi ti colpiranno…
    Distribuire centinaia di volantini è importante.
    Ma nell’era della comunicazione “in linea” appare banale il tuo commento del genere.
    Comunque, appello rivolto a tutti:

    NON CALCOLATE I VERMI °sampei° VIRTUALI!

    Per la cronaca (visto che seguo con interesse la cosa che prima era anche mia…)

    1993 / 1994 Fronte d’Azione Anticomunista

    1994 / 1995: Fronte Della Gioventù Nucleo Rotondi; Nucleo Cervinara;

    1996 / 2002: Azione Giovani “Sergio Ramelli” Cervinara; “Paolo Borsellino” Montesarchio; San Martino Vasco Caudina;

    1997 / 1999: Nuova Generazione

    1999 / 2004: Opposta Fazione

    2006 / ….: Comunità Militante Caudina 451

    2008 /…..: Casa Pound Italia

    Siamo una “scomoda” realtà…antifa ah ah ah!:)

  26. mister x ha detto:

    RIPETO: VIOLENZA E AGGRESSIONE NEI CONFRONTI DI QUESTA “CASTA AMMINISTRATIVA” CHE CI STA DERUBANDO DI TUTTO. LE CHIACCHIERE NON SERVE. SE LO FATE SOLO PER NON FARE LEZIONE, ALLORA ANDATEVENE A TRASCORRERE UNA LIETA GIORNATA ALL’EDENLANDIA. ALTRIMENTI FATE LE COSE SERIE, E COMINCIATE CON QUALCHE MOLOTOV SOTTO LA CASA DEL SINDACO

  27. GIANNI MAURIELLO ha detto:

    SEMPRE VICINO A VOI!!!
    NON CI FERMERETE MAI!!
    AVANTI CAMERATI…LA BATTAGLIA E’ APPENA INIZIATA!!!

  28. mister x ha detto:

    agli amici di cmc 451 e a tutti i camerata: PRENDETE COME VOSTRO PUNTO DI RIFERIMENTO ROBERTO FIORE

  29. mister x ha detto:

    VIOLENZA ORGANIZZATA

  30. Camerata BARBAGLI ha detto:

    Arditi, com’altro nomare questi baldi fiori del regime che osarono porre un imperativo categorico tra le sabbie bolsceviche di Marte?
    Vite segnate dalla gloria che arrivarono con l’azione dove la lassitudine borghese non avrebbe spinto neanche la fantasia. Eroi, diciamo noi, e dileggiamo con lazzi e marziali risa chi offenda la memoria di queste fierissime schiere.
    Essi donarono all’italia un nuovo impero e per esso e per essa perirono.
    Fu vera gloria? La domanda pur retorica e da noi stessi posta egualmente ci indigna e ribolle il sangue nelle romanissime vene. Lo dica il postero, erede di un mondo fiacco e globale privo del suo Duce, dove l’industria italiana è solo merceria e la camicia nera è indosso ad ossute indossatrici.
    Bizzarra è la mente umana repentina dimentica ciò che solo ieri è stato, ma di fronte a grandi uomini e alle loro imprese eccola farsi granito e le parole scolpirla come col coltello romantici cuori nella corteccia d’albero. Scolpiti lo siano per sempre questi nomi: Fecchia, Pini, Freghiera, Barbagli e Santodio; quell’albero è la storia, quel cuore è l’Italia il coltello … non lo so!
    Uomini di fato intrisi, che soli videro l’onore di sentir scoccare l’ora del destino: Marte era italiana, Marte era fascista. Essi furono il braccio e la mano del Duce estendersi oltre le grigie barriere liberali del cosmo giolittiano, del Duce che mai lo seppe, ma che per certo lo intuì; la sua mente è come una di quelle prodigiose macchine calcolatrici di cui si attende l’invenzione. Per quel che concerne noi fortissimamente affermiamo questo puro, mero, meraviglioso eppure incontestabile fatto storico, che intero s’annuncia e si rapprende in questa semplice eppur lapidaria frase:
    “Alle ore 15:00 del 10 Maggio 1939 Marte è fascista!”

  31. sampino ha detto:

    fascisti carone andate nelle fogne.
    nelle fogna ci siamo stati e i comunisti abbiam trovati.
    rosso o nero è sempre dittatura

  32. militante ha detto:

    sampei brucia!!! sei sl un verme critichi tutti ma sappiamo ki sei quindi è inutile ke critichi xk nn si skerza cn i camerati! E CMQ NN MOLLIAMO NN USEREMO VIOLENZA MA ANDREMO AVANTI CULTURALMENTE!

  33. militante ha detto:

    misterx andiamo a scuola e siamo anke i primi quindi aprire quella bocca da cojione al parco giochi andiamo quando nn dobbiamo studiare nn fare tanto il cosarello

  34. Ilenia!! ha detto:

    Continuate così.. sn cn voi!!! :)

  35. Camerata BARBAGLI ha detto:

    “Quanto ti odiamo da uno a dieci?” “X” risponde Santodio in numeri romani!

  36. Skinhead ha detto:

    Avanti blocco, la marcia ingranata credo che sia quella giusta.
    Sperando che il fermento continui di questo passo.

  37. Bo & Duke ha detto:

    Bravi ragazzi, ottima iniziativa.
    Comunque non state a sentire chi vi attacca gratuitamente. Questa è la Valle Caudina: non puoi mettere la testa fuori che te la prendono a calci! Vergognatevi!

  38. uno così ha detto:

    si parlava di blocco studentesco e caro libri…si è arrivato a parlare di dittature ed ideologie…credo che la politica, TUTTA , abbia come fine ultimo il bene del popolo. premesso ciò, l’impegno dei ragazzi di casapound di aiutare le famiglie della valle a fronteggiare la piaga del caro libri, mi sembra inattaccabile. ogni commento pro o contro, è vano vista la nobiltà oggettiva del gesto. OGGI LA CULTURA NN PUO’ E NON DEVE AVERE PREZZO. la cultura è progresso…che c’azzeccano le dittature,o lo strumentalizzare un’articolo…nn vedo strumentalizzazioni nel divulgare notizie (sampei ma lo tiene un cervello da accendere!?)

  39. immenseeyes ha detto:

    Finalmente qualcuno che si ribella a questa sporca situazione di disagio che affrontano annualmente le famiglie e gli alunni in prima persona.
    Per ogni materia un libro o magari anche due,ogni piano di studio prevede almeno 6 o 7 materie,fate un po voi il calcolo di quanto costi studiare oggi….
    Che scuola assurda!Che assurdità avvengono in questa società che si lascia crollare tutto addosso senza mai ribbellarsi al peso delle mille ingiustizie di cui è vittima quotidianamente?
    Lo Stato decide che vuole un futuro di persone istruite in Italia,alza l’età dell’obbligo scolastico a 16 anni ed appare questa agli occhi dei cittadini una decisione presa negli interessi dei giovani…Una decisione di cuore…
    Se non fosse che stamattina quell’alunno sprovvisto di libro si è beccato un 3, perchè in questa falsa democrazia un buon alunno non è mai sprovvisto del suo libro,anche se non lo puo comprare.
    Ai nostri signori democratici…Complimenti vivissimi!!

  40. immenseeyes ha detto:

    Dimenticavo…Sampei c’hai fatto il callo!!!
    Sei il re della contraddizzione,pronto a sparare caz…. per dar sfogo a quel senso di bruciore interno che provi ogni qual volta ti trovi davanti un fascista o qualche sua iniziativa.
    Sampei diccelo dov’è stato che i fascisti ti hanno rotto il ….

  41. Camerata BARBAGLI ha detto:

    Sampei, rosso bolscevico, ti spezzerem le reni! Fascisti su marte!

  42. Gerarca BARBAGLI ha detto:

    Senza nulla togliere al valore e alla difficoltà dell’impresa il panorama sembra deserto e desolato. Tra gli uomini rapido si insinua a serpeggiare il veleno disfattista del pessimismo.

  43. Montesarchiese ha detto:

    Sampei, perchè non vai a pescare…??
    questa dei ragazzi è un’iniziativa valida.
    mi dici perchè sei sempre pronto a criticare tutto e tutti?? se hai qualcosa di “BUONO” in mente perchè non lo metti in atto, visto che te ne intendi cosi tanto, e a tutti cerchi di impartire lezioni di vita quotidiana..?

  44. SAN MARTINO NERA ha detto:

    SAN MARTINO NERA SALUTA IL BLOCCO STUDENTESCO!

    UN SALUTO ROMANO

    A VASCO VERO ITALIANO!

    SAN MARTINO NERA
    DURI E INCAZZATI

  45. companeros ha detto:

    Camerata BARBAGLI

    Sampei, rosso bolscevico, ti spezzerem le reni! Fascisti su marte!

    ==

    si…jatevenn!

  46. carmine ha detto:

    « Non si dica quella solita frase poco seria: la politica è una cosa ‘brutta’! No: l’impegno politico -cioè l’impegno diretto alla costruzione cristianamente ispirata della società in tutti i suoi ordinamenti a cominciare dall’economico è un impegno di umanità e di santità: è un impegno che deve potere convogliare verso di sé gli sforzi di una vita tutta tessuta di preghiera, di meditazione, di prudenza, di fortezza, di giustizia e di carità. »
    (Da La nostra vocazione sociale. Giorgio La Pira)

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie