Attualità - Cervinara. Blitz della Tim per l’antenna, i cittadini bloccano i lavori. E’ intervenuta la polizia. Intanto il comune diffida l’azienda.

Foto Cervinara

CERVINARA – Nemmeno il tempo di riflettere sulle proposte avanzate dall’assessore all’ambiente Mario Picca nel corso del convegno domenicale sui rischi da esposizione alle onde elettromagnetiche che a Cervinara si è assistito nuovamente ad uno scontro tra la cittadinanza ed i tecnici dell’azienda Tim. I quali ieri mattina hanno tentato un nuovo blitz per installare in via definitiva il ripetitore per la diffusione del segnale telefonico.
Questi i fatti: intorno alle 11 i residenti di Via San Marciano e delle aree immediatamente circostanti hanno notato i tecnici del gruppo Telecom pronti per riprendere i lavori per il posizionamento dell’antenna Umts. Immediatamente si è levata la protesta, con diverse persone intente a dissuadere gli operai dal portare avanti le procedure per l’installazione del ripetitore Umts. Ma subito sono state avvisate anche le forze dell’ordine, ed infatti sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Polizia locale agli ordini del vicequestore Antonio Tinessa. Momenti di tensione hanno accompagnato gli stessi operai fino ai locali del commissariato, per discutere dell’accaduto. Anche perché gli operai erano giunti sul posto con diversi automezzi e tutti gli attrezzi necessari.
L’amministrazione comunale è stata prontamente avvisata di quello che stava accadendo, ed infatti ha emesso una nuova ordinanza di diffida all’azienda per non procedere ulteriormente nei lavori. Quello di ieri mattina è solamente l’ultimo episodio di una lunga serie che ha visto contrapposti la Tim da un lato e l’amministrazione e soprattutto la cittadinanza dall’altro. Il braccio di ferro è finito anche in tribunale, dove è atteso un pronunciamento da parte del Tribunale Amministrativo Regionale. Contro il progetto di posizionare l’antenna Umts lungo la centralissima Via San Marciano si è anche costituito un comitato civico, Cervinaraviva, che ha visto l’adesione di decine di cervinaresi fermamente intenzionati a scongiurare questo ennesimo attacco alla loro salute.
Giovanbattista Lanzilli
Fonte: Ottopagine

martedì 31 gennaio 2006. Letture: 2195.


Forse ti possono interessare anche queste notizie