Attualità - CPI Avellino: dopo 10 anni Cervinara crolla ancora

Foto Cervinara

“BASTA! DOPO 10 ANNI CERVINARA CROLLA ANCORA!”

Il Direttivo Provinciale di CasaPound Italia e la Comunità Militante Caudina 451 comunicano, a malincuore, che l’ultimo allarme lanciato in occasione dell’anniversario dell’terremoto in Irpinia, 23 Novembre, a Cervinara è caduto nella ragnatela delle istituzioni e della burocrazia.

Tuttavia, la popolazione è ancora in attesa della necessaria messa in sicurezza di ciò che resta delle case sventrate dalla catastrofe idreogeologica che portò via ben 6 vite, ferendone centinaia.

Infatti, come da noi previsto e sottolineato con l’esposizione di uno striscione, la zona di Ioffredo colpita dall’alluvione è crollata a pezzi.

Ricordiamo che sono passati addirittura dieci anni e nessuno, fino ad ora, ha provveduto alla legittima sicurezza dei cittadini. I ruderi, crollati sotto la pioggia di un temporale, non hanno ammazzato o ferito nessuno solo per puro caso.

Oggi noi giovani chiediamo, a chi di dovere, una svolta concreta sulla vergognosa situazione che si trascina dal 16 dicembre del 1999.

Vogliamo chiudere questa

pagina assurda e vergognosa per la cittadina di Cervinara e per tutta l’Irpinia, oppure dobbiamo aspettare che la lista dei morti e dei feriti cresca, a distanza di oltre dieci anni?

CPI AV – CMC 451

Fonte: www.casapounditalia.org

mercoledì 10 febbraio 2010. Letture: 2051.


Commenti

  1. RM ha detto:

    Scrivo silenziosamente così non mi sente nessuno:
    Il Vs. articolo è datato Mercoledì 10 Febbraio 2010, ma nessuno ha riferito a voi che hanno iniziato la demolizione Lunedi 8 Febbraio 2010.
    Quindi sembra che la questione si risolve per la meglio. E visto che non mi sono fatto sentire contiuate comunqe a fare protesta, l’importante è partecipare.

  2. Movimento Amianto ha detto:

    Il comunicato è stato inviato esattamente lunedì, con l’inizio dei lavori, che comunque non cancellano 10 anni di oblio.
    Abbiamo rimarcato il nostro sdegno verso le istituzioni…
    Non penso che dopo mille appelli e manfestazioni, sia il caso di fare l’applauso a chi preferisce curare in ritardo invece di PREVENIRE.
    E’ una questione burocratica, a quanto sembra,però in un contesto di lassismo generale e superficialità quest’episodio rappresenta la ciligina sulla torta. Di merda.

    per informazioni precise, Rm, controlla il nostro sito.

  3. Movimento Amianto ha detto:

    le foto della demolizione.

  4. RM ha detto:

    Non ho consultato vs. sito, solo VC.net, quindi mi sembra, che è la responsabilità del sito è di dare informazioni aggiornate e non riciclate, particolarmente quando si tratta di propaganda.

    Le case vengono giù perche si stanno avvicinando le elezioni!! e non per altro.

    Al comune, la sicurezza, il paese, la gente non importa nulla (importa poltrona, stipendio, ipocrisia), anzi i cittadini sono un inconveniente a cui rispondere per tutte le promesse elettorali che fanno, quindi dopo il voto meglio se quelli che votano crepano, così non debbono rispettare gli impegni (come di solito comunque non fanno) e dimostrare la loro faccia da approfittatori.

  5. Dif ha detto:

    Il problema non è del sito.
    Se il comunicato è stato inviato l’8, mi pare logico che qui l’articolo porti una data successiva. In questo caso credo che sia passato solo un giorno (max 2, ma bisogna vedere se inserito dopo le 24), no?

  6. RM ha detto:

    Comunque prima oppure dopo chi se ne frega.
    Ioffredo con la rimozioni delle case avrà la piazza più bella e forse più grande di tutta la valle caudina, tranne forse quella di Montesarchio dove fanno il mercato, e non solo, con la rimozione delle abitazione ha ottenuto una splendita veduta del castello, il monte pizzone, il palazzo marchesale a ferrari e il verde della montagna. Da un disastro è nata la più stupenda e magnifica piazza della Valle Caudina.

  7. sampy ha detto:

    ma prima dei lavori è crollata la casa? fatemi capire….

  8. RM ha detto:

    Sampy: Da quando è accaduto l’aluvione, le case danneggiate, anche se alcune erano recuperabile sono state abbbondonate dalle intemperie e dalla completa negligenza degli amministratori del comune di cervinara, nonchè dai propietari stessi anche se alcuni di loro avevano della disponibilità economica per effetuare i neccessari ripari (ma per i soliti ci pensa lo stato).
    Quando vai a pagare una tassa ricordati che una parte (buona parte) va ai parassiti, posti per raccomandati e bustarelle varie. Pagate e tenete la bocca chiusa e non dimenticare di votare.
    Il crollo che ha determinato l’atto di remozione delle case dannegaite è stato causato da (per sentito dire) qualcuno che è andato a togliere le tegole da una delle case per uso proprio, causando un infiltrazione del acqua piovana che ha causato il crollo, tutto qua, almeno lui si è dato da fare per salvare qualcosa. Ormai con i ruderi demoliti (anche se alucni recuperabili) sta dando vita a una nuova piazza è una nuova opportunità di vita per un paese ha ha bisogno di un pò di emancipazione e vitalità, ma per questo ci vuole gente di grande classe e cultura superiore, e a cervinara queste perosne sono inesistenti come nel resto dell V.C.
    possiamo solo attendere qualche cafonata dai prossimi amministratori in quanto riguarda la piazza di Ioffredo, almeno per questa frazione ci sarà comunque un rinnovo rispetto al resto del paese che è piena di gente arretrata ed invadente.
    Quindi Sampy, il crollo ha determinato la decesione di demolizione.

  9. carmine ha detto:

    inesattezze: i proprietari non potevano in alcun modo toccare anche la più piccola pietra, perchè tutto è di competenza del commissariato nominato dieci anni fa; chi è il commissario un certo Bassolino. Per cui il proprietario che ha compiuto un simile gesto può essere condannato.

  10. carmine ha detto:

    Nessuna piazza avra mai a nascere se qualcuno di buona volontà non inizi ad amministrare. Quindi R:M dormi sogni tranquilli.

  11. RM ha detto:

    Carmine, inesatezze?
    Sai per caso qualche cosa che non conosco io?
    Hai fatto riferimento ai propretari che non potevano portare via la più minima pietra, io non ho fatto nessun riferimento ad un proprietario che ha portato via nulla, sei sai qualche cosa che non conosciamo, per favore condividi con tutti la tua conoscenza.
    Poi in fin dei conti tutta quella roba va comunque a finire nella discarica, tanto meglio che si salva qualche cosa, non ti pare?
    Vorrei dire qualcosa in merito al putto che dipinge.
    Tu forse non conosci che sopra ad un portone a Iofreado fino a pochi giorni fa, esisteva un opera molto particolare fatto in gesso.
    Era di un putto che dipingevea su un quadro, una tela messa su un trepiedi.
    Io sapevo che questa opera poteva essere conservata e valorizzata.
    Su questo ho veramente meditato molto, ma il problema era con chi dovevo condividere la mia idea di salvare quella particolare opera che ha fatto qualcuno che aveva la fantasia e gioia per la vita, circa negli anni ’20.
    Non c’era nessuno con cui condividere i miei sentimenti in riguardo, comunque non importa, l’opera l’ho conoscuita io, e l’ho capito io.
    Gli altri che frequentano la piazza non hanno visto nulla e non hanno capito nulla come tutti gli altri zombi invadenti che frequentano le piazze di Cervinara.
    Gente vuota nel corpo e nel anima.
    Imagine: Vado sul comune di cervinara e dichiaro che voglio salvare il putto, imedesimativi in quel ruolo, di andare in quella struttura che ha rimpaiazzato un vecchio convento che almeno fu originale e unico, sostituito con una stuttura orribile e non funzionale, possiamo vantarci forse del peggiore progetto architettonico al mondo (L’opera peggiore va alla rotonda di Padre Pio a Benevento).
    Dovevo forse dire Sig. sindaco vorrei salvare il putto che dipinge a Ioffredo.
    Sarei stato più propenso ad andare in un parco zoologico vicino qualsiasi gabbia di animale a spiegare la mia volontà di salvare il putto.
    Avrei avuto il conforto e la soddifazione che dagli animali che almeno cercavano di capirmi.
    Quella soddifazione al comune di cervinara non l’avrei mai ottenuta.
    Con un sindaco che “Striscia la Notizia” voleva dare un provolone, manco un “Tapiro” dove potevo rivolgermi??
    E il popolo di cervinara con tanto di vergogna a livello nazionale non ha reagito a chiedere di massa le dimissioni di questo sindaco, che non deve solo chiedere scusa al paese ma alla nazione e deve subito dimettersi e andare in esilio.
    Il putto era li perche lo hanno messo a dipingere, il sindaco è li perche perche cervinara è un paese strano con gente strana.

  12. carmine ha detto:

    Caro R.M non so nulla di più di quello che sanno tutti, scusa se ho dichiarato che sia stato un proprietario; il putto era su un portone di una piccola casa incastrata tra due più grandi,ho ammirato tante volte quall’opera ( nonn sapevo cosa rappresentasse) e mi chiedevo perchè mai nessuno, nemmeno i padroni, tendeva a salvaguardare almeno quei gessi. Nessuno e ti dico nessuno voleva tornare a Ioffredo, te lo dice chi durante yn convegno accusando i proprietari di non aver mosso un dito venne duramente accusato di scarsa sensibilità, ma il tempo e la realta dei fatti forse non mi smentiscono. Veniamo da una mentalità disfattista, poco incline al bello e assistanzialista.

  13. RM ha detto:

    Sono sorpreso che qualcuno ha notato il putto (a Cervinara).
    Purtroppo il putto non c’è più, ma in grande scompenso abbiamo ancora gente che vuole fare centri congressi e altre idiozie a Ioffredo che tuttora strisciano sul pianeta terra.
    Poi lo sanno tutti (cani e porci, e in questo paese “hai Voglia”) di chi ha fatto cosa, non hai detto niente che non si sapeva, scusa se ti ho messo sulle spine, è il mio lato cinico, in certe circostanze (cervinara) difficilmente resisto. Sono impresso comunque che sei riuscito ad apprezzare quella piccola espressione artistica genuina, forse sei una persona che ragioni più di cuore. Hai menzionato di essere accusato di scarsa sensibilità accusando i propritari di essere poco resposabile delle loro proprietà se ho capito bene? Mi dispiace, forse sprechi troppo tempo con gente ingrata, meglio lasciare perdere, il putto ha avuto la sua finestra in questo universo come noi abbiamo la nostra, non sprecare tempo con gente che non serve a nulla, ma la posizione della finestra……….

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie