Attualità - “Laicità e laicismo, basta polemiche strumentali sul monumento ai bambini mai nati”

Il vicesindaco di San Martino Valle Caudina, Giovanbattista Lanzilli, interviene sulla vicenda relativa al monumento ai “bambini mai nati”. Replicando duramente alle accuse piovute nei giorni scorsi dalla locale sezione di “Sinistra Democratica”.
“Le recenti polemiche relative alla delibera di giunta comunale con la quale questa amministrazione ha donato un lembo di terra cimiteriale alla parrocchia cittadina, meritano una serie di dovute precisazioni da parte di quegli amministratori, ed in primis il sottoscritto, che partecipando alla giunta hanno prodotto la delibera “incriminata”.
Partiamo dunque da un dato di fatto certo ed incontestabile: la compagine amministrativa non ha MAI, e ribadisco MAI, messo in dubbio il diritto di ogni donna e di ogni famiglia a scegliere quale dovesse essere il destino di una gravidanza. Né tantomeno contestare la 194, una legge frutto della volontà popolare e che rende il nostro tra quei Paesi dalla legislazione d’avanguardia nel delicato campo di cui si sta trattando con molta approssimazione, e poca sensibilità, in questi ultimi giorni.
Al “Centrodonna” di Avellino, che ci ha chiesto di “difendere la Costituzione e l’etica laica democratica e plurale a cui essa si ispira, non prestandoci ad operazioni di parte”, voglio fare una precisa rassicurazione: nel nostro piccolo, nell’operato quotidiano di amministratori, il rispetto delle opinioni altrui e dei princìpi basilari della nostra “bibbia” civile che è la Costituzione, è un prerequisito fondamentale. Rispettando appieno il pensiero e i timori (a mio modesto parere ingiustificati) di un’associazione da tempo impegnata nella sacrosanta battaglia per difendere i diritti delle donne, chiedo però che da parte di tutti si rispetti la realtà dei fatti e il lavoro di chi è impegnato in missioni di natura sociale, politica o religiosa.
Menzione a parte merita invece il quadro locale.
Ancora una volta la “sinistra-sinistra” identifica in un alleato di coalizione il “nemico” contro cui scagliarsi in cerca di qualche mediocre momento di terrena visibilità.
Questa volta, per additare alla Margherita e più in generale al costituendo Partito Democratico la responsabilità – nientemeno – di attentare “alla laicità dello Stato”. Un vero e proprio anatema per un progetto che la compagine amministrativa di centrosinistra ritiene nobile e meritevole, non di non essere ostacolato, ma addirittura sostenuto.
Come si può ridurre un atto simbolico di carità cristiana ad una mera battaglia di retroguardia ideologica?
E dov’è lo scandalo se è un’amministrazione comunale a sostenere una iniziativa che è comune sentire di tutti i cattolici e non? Tra l’altro, non crediamo neppure che San Martino sarebbe “l’unico comune d’Italia” (troppa grazia!) a consentire che la parrocchia porti avanti le proprie iniziative in difesa della vita. E se il provvedimento è stato ritenuto meritevole di essere approvato in giunta anche dallo Sdi-Rosa nel Pugno, che della laicità della politica ha fatto una propria bandiera, vuol dire che forse tutto questo “scandalo” non c’è.
Stiano dunque tranquilli, i rappresentanti della Sinistra Democratica locale.
La vera salvaguardia della laicità, secondo noi, è garantire l’osservanza delle libertà individuali di ognuno, comprese opinioni e ideologie che si possono non condividere, ma comunque rispettare.
La vera “laicità” (che è cosa ben diverso dal “laicismo” di cui sono impregnate queste polemiche) consiste nel garantire a tutti il diritto di esprimersi e agire, compresa la Chiesa. E soprattutto, non parametrare il proprio grado di “laicità”
e presunto “rispetto della Costituzione” dicendo agli altri cosa è giusto o cosa è sbagliato.

E’ con questa cultura del rispetto delle scelte e del pensiero di ognuno che il Partito Democratico sammartinese e nazionale, intende giocarsi il ruolo di “casa dei riformisti”, di tutte quelle persone cioè che vogliono cambiare il nostro Paese lontano dai retaggi del passato di cui troppo spesso la sinistra è prigioniera.
Il Vice Sindaco
Giovanbattista Lanzilli

sabato 8 settembre 2007. Letture: 2047.


Forse ti possono interessare anche queste notizie