Attualità - Montesarchio e Bonea i primi nel Sannio per la differenziata

Sugli scudi Montesarchio e Bonea. I due comuni caudini sono i primi in provincia di Benevento per quanto riguarda la raccolta differenziata. La speciale classifica arriva dalla manifestazione Comuni ricicloni, organizzata ogni anno da Legambiente Campania, per premiare quelle realtà che si sono distinte nella raccolta differenziata, prima arma contro l’emergenza immondizia nella regione Campania. Nell’ambito di questa classifica che tiene conto dei dati generali della regione ma anche di quelli provincia per provincia, Montesarchio e Bonea, si sono meritati la maglia rosa per quanto riguarda i 78 comuni sanniti. Entrambi da anni attuano un sistema di raccolta spinto, porta a porta e, grazie, a questo metodo sono arrivate al 56 per cento di differenziata effettuata. Un bel record per il Sannio che, comunque, rispetto alle province di Avellino e Salerno, resta nettamente indietro.

Buono il piazzamento anche degli altri comuni caudini che fanno parte dello stesso consorzio che raggruppa Montesarchio e Bonea. C’è da sottolineare anche un altro aspetto importantissimo che riguarda la raccolta differenziata. I comuni della Valle Caudina, nel corso dell’emergenza rifiuti che ha colpito tutta la regione, nella primavera scorsa, sono stati quelli più puliti, proprio grazia a questo metodo di civiltà. Restano delle zone d’ombra per quel che concerne le famiglie che ancora non fanno la differenziata e gettano i loro sacchetti un po’ dappertutto. E’ ora che contro queste persone vengano usate le maniere forti.

Fonte: Retesei

giovedì 18 settembre 2008. Letture: 2950.


Commenti

  1. companeros ha detto:

    bene, nonostante siamo anni luci lontano da un serio processo di differenziata E DI RICICLAGGIO!

  2. Sampei ha detto:

    Cervinara che fine ha fatto visto che l’anno scorso era stata anche premiata?

  3. ESTRANEA ha detto:

    si parla della provincia di Benevento, non di quella di Avellino!!!

  4. carmine ha detto:

    Cervinara non c’è per il semplice motivo che quest’anno comunicare i dati e il metodo di valutazione è cambiato per via del commissario ai rifiuti che ha voluto restringere è rendere più selettivi i criteri di valutazione.

  5. carmine ha detto:

    per estranea tratto dall’articolo apparso su appunti di viaggio:
    Secondo i dati diffusi oggi da Legambiente (www.comuniricicloni.org) a Cervinara la raccolta differenziata è ferma al 26,2 per cento, al di sotto della media consentita dalla Legge e dal decreto Berlusconi sull’emergenza rifiuti (soglia pari al 35 per cento). In Valle Caudina fanno bene: Montesarchio (54,5 per cento), Bonea (38,2 per cento). Paolisi è al 30 per cento. Peggio va San Martino Valle Caudina (23,2 per cento). Rotondi è addirittura ultimo con lo 0 per cento. I Comuni hanno tempo fino al 31 dicembre per portare la soglia al 35 per cento. Pena il commissariamento.

  6. I pilastri della terra ha detto:

    Certo che Montesarchio è la prima in Valle Caudina!
    Però andate a scavare nelle terre periferiche di campagna e vedete cosa ci trovate….la differenziata!

  7. Sampei ha detto:

    Carmine, vuoi dire che i dati dell’anno scorso erano semplicemente presi all’acqua di rosa?

  8. carmine ha detto:

    in posche parole??? SI

  9. carmine ha detto:

    poche si intende

  10. ESTRANEA ha detto:

    scusate ragazzi: potete spiegarmi quali sono i motivi per non fare la differenziata??? vengono a prendere la spazzatura fino davanti casa. mettono a disposizione tutto e non la fate. dove vivo io: i sacchi li dobbiamo comprare noi, (costa il doppio di quelli normali) l’unica cosa che si vengono a prendere é il sacco nero. Il resto la carta vetro, alluminium…etc etc. dobbiamo portarlo noi, non vi lamentate e fate qualcosa per il vostro paese.

  11. companeros ha detto:

    X Estranea: non credo che puoi affermare se facciamo o meno la differenziata. Ma tralasciando questo…La questione di una buona gestione dei rifiuti sta non solo nella differenziata, ma nel riciclaggio del prodotto differenziato.
    Altri paesi in Europa non attuano la nostra differenziata, perchè superficiale. In Belgio differenziano addirittura la plastica morbida da quella dura.
    Non solo non abbiamo un buon sistema di differenziata (colpa anche di noi cittadini) ma non abbiamo adeguati centri di riciclaggio. Parliamoci chiaramente: è una presa in giro, poichè ciò che differenziamo non è SEMPRE riciclato…

  12. ESTRANEA ha detto:

    x companeros: io posso affermare che voi non fate la differenziata perche quei due mesi all’anno che trascorro a cervinara lo vedo… e mi bastano. Dove vivo io é come in Belgio. pero come detto con la differenza, che ci dobbiamo SCOMODARCI noi per fare il riciclaggio, e a Cervinara te lo vengono a fare davanti casa, sbagliato o giusto che sia!!!

  13. ESTRANEA ha detto:

    SCUSATE GLI ERRORI!

  14. companeros ha detto:

    x Estranea: vabbè sei convinta che anche io non faccio la differenziata. Cmq sono di san martino e di problemi ne abbiamo. Anche cervinara ha tanti problemi, sopratutto nelle palazzine (parco s.vito). non siamo proprio l’elite riguardo la differenziata …

  15. GIANNI MAURIELLO ha detto:

    AL NORD LA DIFFERENZIATA SI FA COME GIU’ CON LA DIFFERENZA CHE I COMUNI CONTINUANO INCESSANTEMENTE UNA CAMPAGNA SOCIALE SUL PROBLEMA SOPRATTUTTO NELLE SCUOLE E LA POLIZIA LOCALE E’ IN CONTINUO CONTROLLO CHE TUTTO PROCEDA PER IL VERSO GIUSTO ESEGUENDO(SPESSO E VOLENTIERI) MULTE SALATISSIME O AI SINGOLI O (QUASI SEMPRE) AL CONDOMINIO INTERO!!!
    DOPO VARIE MULTE SONO GLI STESSI CONDOMINI A CONTROLLARE SULL’OPERATO DEGL’INQUILINI E QUANDO SI BECCA L’INCIVILE….NON ESISTONO SCONTI E COPERTURE!!
    COLPISCI UNO PER EDUCARNE CENTO!!!!!! E’ LA STORIA CHE LO INSEGNA!!!!

  16. rotondese ha detto:

    081 2444 081

    PARTECIPA ANCHE TU!

    Aiutaci a tenere pulita la tua città

    La struttura per l’emergenza rifiuti comunica al comune di competenza la segnalazione fatta dai cittadini sull’abbandono dei rifiuti nel caso in cui non ci sarà un sollecito intervento,agirà in via sostitutiva,imputando i costi alle amministrazioni.

  17. Cruelmito ha detto:

    A Cervinara a Parco S. Vito(a differenza di come si crede) la facciamo la differenziata,ma molte volte non vengono a prenderla…

  18. ESTRANEA ha detto:

    x companeros: non ho detto che non credo che tu faccia la differenziata. so che a Cervinara parecchi la fanno, ma purtroppo non tutti. E qui come dice Gianni, dovrebbero intervenire le forze dell ordine, con multe salatissime. Ma purtroppo questo a cervinara non funziona, anche le forze dell ordine se ne fregono. Mi dispiace dirlo ma é cosi.

  19. companeros ha detto:

    x Estranea: concordo. Oppure quando gettano rifiuti in zone sensibili al massimo ti fanno rimettere l’immondizia in auto e te ne mandano con tanti di saluti…
    Ma, senza prenderci in giro, i problemi sono ben altri. E’ vero che le FDO dovrebbero cominciare ad usare metodi più duri, su quest’argomento, ma è anche vero che la differenziata è una grande presa in giro che si fa ai cittadini!

    ps. Questo non è una giustificazione, anzi abbiamo il dovere di fare la differenziata!

  20. ESTRANEA ha detto:

    perche dici che é una grande presa in gîro? perché all’estero funziona e in italia no? quello che é successo a Napoli non doveva succedere, se non fosse stata per la Germania che ha concordato a portare i rifiuti fuori dall italia l’immondizia arrivava anche in valle caudina… e poi? poveri voi…

  21. rotondese ha detto:

    Caro Gianni Mauriello,
    tutti sanno che nella nostra valle divengono amministratori locali per lo più i perdigiorno, gli sfaticati, coloro che non riescono a realizzarsi nella loro vita professionale, gli incapaci e i parolai.
    Di questa moltitudine di inetti e incompetenti sono piene le nostre amministrazioni locali, che per questo motivo sono delle aziende fallimentari.
    Di tutto ciò sono al corrente i dirigenti dei partiti, che badano solo al fatto che questi cialtroni portano voti. Il resto non ha alcuna importanza. Se poi si aggiunge a questo quadro fosco il fatto che molti di questi cialtroni rubano, c’è da mettersi le mani nei capelli.

  22. Sampei ha detto:

    Caro rotondese, il fatto che siano “portatori di voti” equivale a dire che ce li meritiamo. Puoi essere anche un premio nobel ma se non hai consenso te ne stai a casetta. E’ la democrazia. Se siamo dei piecuri probabilmente al potere ci manderemo un nostro simile.

  23. carmine ha detto:

    Caro Sampei, ma come si costruisce il consenso?

  24. rotondese ha detto:

    Il consenso nelle nostre zone si costruisce con il voto di scambio.

  25. companeros ha detto:

    X Estranea: Ma dove vivi? nella Valle Caudina l’immondizia è arrivata. E cmq si è una presa in giro perchè in Italia non funziona! Che ca**o di differenziata fai se poi riciclaggio è zero? ma c’amma piglia n’gir?

  26. ESTRANEA ha detto:

    per companeros. io vivo all’estero, originaria di cervinara ti basta?

  27. indiscreto ha detto:

    Gianni Mauriello e companeros sono fratelli..lo sapevate?

  28. X MAURIELLO ha detto:

    LA GIOVENTU’ DI SAN MARTINO NERA ATTENDE IL RITORNO DI MAURIELLO DVX NOBIS!

  29. Sampei ha detto:

    Certo che detta cosi’ sembra uno sfotto’ :)

  30. companeros ha detto:

    x estranea: mi basta per capire che potevi evitare un commento inutile…

    x indiscreto: companeros-> Mario Ferdinandi -> antifascista

  31. antifa ah ah ah ha detto:

    antifascista?

    bene, molto bene…

    ANTIFA AHA AH AH AH…

  32. anti...tetano ha detto:

    quanto è bella la democrazia,tutti anti, vorreivedervi sotto il tiro di una scoppetta.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie