Attualità - Quel fiume di fango, otto anni dopo. Convegno dei Verdi con l’assessore De Pietro e il deputato Pellegrino: si parla della situazione degli sfollati

Nel giorno in cui si ricordano gli otto anni trascorsi dalla devastante alluvione di Cervinara e San Martino Valle Caudina, che fece sei morti in totale, di cui cinque a Cervinara, per molti è il momento del ricordo e del dolore.
Del ricordo doveroso per le istituzioni e per quanti ancora oggi sono alle prese con le pratiche burocratiche che ritardano oltremodo la fine del ciclo della ricostruzione. Una serie di rivendicazioni da parte della cittadinanza, infatti, ancora non hanno trovato risposta, così come chiarito anche dall’ultima interrogazione parlamentare presentata dall’onorevole Tommaso Pellegrino al Ministero della Solidarietà sociale in merito alla mancata erogazione dei contributi per il fitto di quei nuclei familiari ancora oggi costretti ad essere sbal-lottati da una casa all’altra senza poter stabilizzarsi in abitazioni di proprietà, ricostruite più a valle e in una zona a minore rischio. Le iniziative più importanti, che rappresentano anche i danni e le devastazioni maggiori riportate, si stanno organizzando tutte nel comune di Cervinara.
In particolare, per la mattinata di oggi presso l’aula consiliare del comune si terrà un convegno-dibattito sul tema “La frana di Cervinara del 16 dicembre 1999: la situazione attuale degli sfollati”, un incontro che verterà proprio su questo tema di cui il partito dei Verdi, che ha organizzato il convegno, ne sta facendo il suo vessillo politico. Interverranno Franco Perone, membro del Consiglio federale nazionale del “sole che ride”, il presidente dell’associazione intercomunale dei Verdi di Cervinara, Rotondi e San Martino Valle Caudina Tommaso Zullo, Valente Giuseppe (membro dell’ex comitato alluvionati “Castello-Ioffredo”), l’assessore alla Protezione Civile della Provincia di Avellino Walter De Pietro, il segretario provinciale dei Verdi Pasquale Porro, e l’onorevole Tommaso Pellegrino, presidente regionale del partito dei Verdi, oltre che segretario della commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della criminalità e firmatario dell’interrogazione parlamentare sull’argomento. Moderatore del convegno sarà il segretario cittadino dei Verdi di Cervinara, Vincenzo Iuliano.

Fonte: Ottopagine 16/12/2007

lunedì 17 dicembre 2007. Letture: 2036.


Commenti

  1. gianni mauriello ha detto:

    continuate a fare convegni e dibattiti in nome dell’ipocrisia e nel silenzio assordante della nostra reata’ !!
    Basta speculare su tragedie per una becera logica di visibilita’ politica!!
    Aspettare anniversari per ricordare che tutti si sono dimenticati di noi e’ semplicemente ridicolo!!
    Ci vogliono azioni eclatanti!!!!
    Bloccare la linea ferroviaria, oppure l’appia!!!
    Bisogna occupare in massa le sedi istituzionali e protestare fino a quando non ci ascolteranno!!!!

  2. Caudium ha detto:

    Mauriello, occupare? bloccare?

    Almeno qualcuno si muove.

    Tu sei il nuovo profeta di vallecaudina.net insieme a Zampei?

    Per cortesia, sempre pronti a criticare…

    Ma nel concreto?
    Concreto per me è anche un dibattito, una lettera o un semplice pensiero.

    La politica fatela voi di destra e di sinistra.

    Io vorrei solo giustizia.

  3. gianni mauriello ha detto:

    LA MIA CRITICA E’ PER STIMOLARE UNA REAZIONE!!
    SIAMO IN DEMOCRAZIA!!
    TU PREFERISCI I DIBATTITI (PRESENTI ORAMAI DA OTTO ANNI)?
    IO PREDILIGO L’AZIONE!!!
    NON VEDO ALTRE SOLUZIONI CONCRETE!!

  4. Caudium ha detto:

    una soluzione c’è…

    NON VOTARE PIU’

    LA NARCHIA UNICA VIA

  5. Sampei ha detto:

    Ci vuole una bella faccia tosta a organizzare convegni dopo otto anni di nulla. E’ questo il rispetto con il quale si onora la memoria delle vittime?

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie