Attualità, Sport - Rinnovato il direttivo a La Quarta Stella: “Il tifo organizzato a Cervinara può e deve rinascere”

Foto Cervinara

Cervinara – La Quarta Stella, giovane associazione culturale e ricreativa, rinnova il direttivo interno e presenta le prossime attività tramite le colonne del nostro quotidiano. Questo è l’organigramma che conferma in blocco il direttivo precedente: Aniello Esposito, è stato confermato Presidente, Francesco Starace, cassiere, Andrea Notari, vice presidente. Completano il gruppo dirigente Lorenzo Valente, Vincenzo e Antonio Napolitano, Giuseppe Cioffi, Francesco Maione, Pasquale Garofano e Antonio Perpinci.
Francesco Starace, fratello della stella del Tennis tricolore Potito e figlio di Angelantonio, attuale Presidente dell’A.C. Cervinara, parla delle nuove proposte: “Organizziamo un pullman, che partirà da Cervinara, per trascorrere tre giorni a Bologna in occasione del “Motor Show” ed a gennaio riproporremo la seconda edizione del cineforum”.

L’associazionismo cervinarese è in attesa della nascita ufficiale del Forum dei giovani e delle aggregazioni giovanili. Nel frattempo è nato il Movimento Caudino No Amianto, organizzazione alla quale avete aderito. Cosa ci può dire in merito? L’unione delle forze giovanili non è un’utopia?
“Sì, abbiamo aderito al Movimento Caudino No Amianto, anche perchè non si poteva non farlo. Quello dell’amianto è un problema che affligge la nostra cittadina da sempre, infatti, è sparso ovunque. Ci appare molto strano che nessuno ci difenda da questo pericolo. C’è bisogno di mezzi adatti, visto il danno che comporta questo tipo di materiale. Proprio per questo stiamo unendo le forze per spronare chi può fare qualcosa per salvare la vita e le vite di questo paese”.

Infine, cosa bolle in pentola oltre alla rassegna cinematografica, a tema, ed il viaggio a Bologna? Ci saranno novità all’interno del tifo organizzato, visto che siete sostenitori accesi dell’a.c. Cervinara ed avete organizzato la visione del film Ultrà di Tognazzi, con un dibattito finale dove prese la parola, tra gli ospiti, anche il tecnico ed ex calciatore Pasquale Casale?
“Il nostro obiettivo è quello di fare sempre meglio, di offrire sempre più cose, soprattutto ai giovani cervinaresi. Come manifestazioni non abbiamo ancora deciso niente, ma abbiamo qualche idea per il futuro. Il tifo organizzato cervinarese può e deve rinascere. Visti i miei contatti con la società, so benissimo che è contenta della nostra organizzazione come tifo e ci darà una mano, come ha già fatto l’anno scorso, offrendoci un pullman per le trasferte del Cervinara. Poi il nuovo stadio “Canada” merita un tifo come quello dei vecchi tempi. Ho dato una piccola occhiata ai lavori e ne sta venendo fuori un vero gioiello che sarà consegnato entro il 18 novembre”.

Valerio Criscuoli, Corriere dell’Irpinia 22/10/2007

martedì 23 ottobre 2007. Letture: 3019.


Commenti

  1. GM ha detto:

    SPERO VERAMENTE TANTO KE IL TIFO A CERVINARA RINASCA xke prima cervinara dominava……….e comandava……..complimenti alla 4stella

  2. Sampei ha detto:

    Comandava…. dominava… una squadra di infima categoria??? Ma per favore! Ma come vuole crescere cervinara se la preoccupazione dei sui cittadini e “comandare” e “dominare” al torneo dei bar!!! GM, svegliati, che un altro po’ la monnezza ci arriva al collo!

  3. Fravaglio ha detto:

    O Sampei secondo me potresti cominciare tu ad andare a raccogliendo la monnezza.

  4. GM ha detto:

    CARO SAMPEI SE NN SEI MAI STATO A VEDERE UNA PARTITA DEL CERVINARAS DI ALMENO10ANNI FA TI INVITO A VEDERE QUALKE FILMATO…….ALCUNI TIFOSI SN STATI SQUALIFICATI A VITA……..XKE KI VENEVA A CERVINARA SI PISCIAVA SOTTO………CMQ PENSO KE PIU MONNEZZA DI TE NN C’E NE……..FORZA CERVO…….

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie