Attualità - Rotondi. Folla di fedeli per la tradizionale processione in onore di Maria Santissima della Stella

Foto Rotondi

E’ sempre ricca di suggestione e di atmosfera la processione che la domenica di Pasqua si svolge a Rotondi in onore di Maria Santissima della Stella. La statua della Madonna è conservata nell’omonimo piccolo santuario che si trova a monte del centro caudino.

Tantissimi fedeli la mattina di Pasqua salgono di buon’ora al santuario, dove, dopo la celebrazione religiosa, la statua viene portata in processione sino giù in paese. A fare da corollario alla processione i fucilieri di Maria santissima della stella, che armati di archibugi d’epoca, con i loro spari, segnano il cammino della statua. Quegli spari ricordano l’antica leggenda del tentato furto della statua ad opera dei fedeli di Avella. Un pastore diede l’allarme in paese ed i rotondesi accorsero in masa su i monti e scacciarono gli avellani spaventandoli con i loro archibugi. Proprio lo scorso anno la statua ha compito trecento anni. Fu donata ai fedeli di Rotondi nel 1705 dall’allora arcivescovo di Benevento, Orsini, che poi sarebbe diventato papa con il nome di Benedetto tredicesimo. La statua fu realizzata per sostituirne un’altra di legno che risale al periodo bizantino e che ora è custodita gelosamente dal parroco di Rotondi, monsignor Angelo Gallo.

Sono due le processioni solenni in onore della Madonna della Stella, quella che si svolge la domenica di Pasqua e quella del 15 agosto quando si celebra l’arrivo della statua, donata da papa Orsini, alla comunità di Rotondi.

Fonte: Retesei

martedì 18 aprile 2006. Letture: 2103.


Forse ti possono interessare anche queste notizie