Attualità - Rotondi. “Tabacchine”, trattativa bloccata. Il comune pronto a dare battaglia

Foto Rotondi

ROTONDI – Ancora nessuna novità per le “tabacchine”. L’offensiva diplomatica promossa dall’amministrazione comunale di Rotondi vive al momento una fase di relativo stand-by.
Finora le posizioni sul tavolo delle trattative sono rimaste sostanzialmente invariate: da un lato l’imprenditore campano proprietario dello stabilimento di Santa Maria Capua Vetere intenzionato a non cedere sul processo di riorganizzazione della produzione, dall’altro gli enti istituzionali – in primis il comune caudino – che chiedono almeno un anno di proroga. La soluzione appare difficile, anche perché a diverse settimane dalla notizia della chiusura dello stabilimento e del trasferimento della produzione a Battipaglia, poco o nulla si è mosso. Anche se finora la polemica è rimasta sottotraccia, lo scontro potrebbe emergere con forza quando si entrerà nella fase decisiva. Da questo punto di vista il comune di Rotondi – attraverso i suoi più alti rappresentanti politici – è intenzionato a dare battaglia fino in fondo, cercando di salvaguardare l’occupazione di quasi cento persone del paese, tutte stagionali.
Giovanbattista Lanzilli

Fonte: Ottopagine

sabato 10 dicembre 2005. Letture: 1823.


Forse ti possono interessare anche queste notizie