Attualità - Rotondi. Tarsu, nel prossimo bilancio in arrivo una raffica di riduzioni

Foto Rotondi

ROTONDI – Una buona notizia per i contribuenti rotondesi. L’amministrazione comunale che sta lavorando in questi giorni alla stesura del bilancio relativo all’anno in corso, ha infatti approntato una serie di riduzioni sulla Tarsu, la tassa sui rifiuti.
“Avevamo assunto un impegno con i cittadini – spiega il vicesindaco Luigi Fevola – e l’abbiamo mantenuto, riducendo la Tarsu per alcune categorie di soggetti deboli che rientrano nell’ambito della pensione minima sociale. Forse da questo punto di vista siamo uno dei pochi comuni in provincia di Avellino, se non l’unico, a mettere in campo questa riduzione entro il massimo possibile consentito dalla legislazione”.
Tuttavia, i benefici sulla tassa comunale sui rifiuti non riguarderanno solamente le categorie più deboli: “La riduzione è stata prevista – spiega ancora l’esponente di Forza Italia – anche per i piccoli operatori economici del paese. Una inversione di tendenza rispetto agli aumenti cui si assiste un po’ ovunque e che rappresenta senza dubbio il nostro fiore all’occhiello. Per gli operatori – prosegue il numero due del “Quadrifoglio” – abbiamo pensato ad una classificazione in due categorie: una per i generi alimentare e poi gli altri. Ma per tutti arriverà una sensibile diminuzione dell’importo che attualmente versano. Basti pensare che dal 5,65 attualmente in vigore la tariffa scenderà del 0,50-0,80%”.
Ma il comune rotondese ha completamente rivisto il proprio schema tariffario: “Una ulteriore riduzione – riprende Fevola – riguarda gli spazi di cui fruiscono le attività, tassate fino ad 800mq, mentre per la rimanente parte c’è un abbattimento del 70%. Questo anche per le attività turistico-alberghiere, perché siamo consapevoli che i nostri operatori pagano troppo. Ancora, ulteriori riduzioni sono previste per chi svolge attività promiscue: una misura che riguarda da vicino attività come falegnamerie e carrozzerie. Una parte degli incassi sarà inoltre destinata ad interventi di arredo urbano”.
Giovanbattista Lanzilli
Fonte: Ottopagine 15 marzo

domenica 19 marzo 2006. Letture: 1745.


Forse ti possono interessare anche queste notizie