Attualità - San Martino V.C. Terremoto politico nel centrosinistra, dopo Pisaniello si dimettono anche il vicesindaco Lanzilli e l’assessore ai lavori pubblici Palluotto

SAN MARTINO V.C. – Terremoto politico nel centrosinistra sammartinese. Dopo quelle dell’assessore Pasquale Pisaniello, direttamente al protocollo, arrivano anche le dimissioni del vicesindaco Giovanbattista Lanzilli e dell’assessore ai lavori pubblici Enzo Palluotto, queste ultime consegnate nelle mani del segretario della Margherita Pasquale Pisano. Un atto che apre ufficialmente la verifica interna al centrosinistra che amministra il comune di San Martino Valle Caudina, e che potrebbe aprire nuovi ed inaspettati scenari.
Anche perché quella che apparentemente sembra essere un atto prettamente interno alla compagine ex diellina interna al Partito Democratico, in realtà coinvolge tutte l’amministrazione guidata dal sindaco Pasquale Ricci, che oltre ai tre assessori – tutti dimissionari, anche se con forme diverse – può contare su cinque consiglieri comunali.
Una scelta obbligata, quella dei due assessori Margherita, che hanno fatto seguito all’abbandono fragoroso del responsabile della cultura. “Le dimissioni dell’assessore Pisaniello – si legge nella lettera redatta dal vicesindaco – impongono a noi tutti una riflessione politica da portare avanti. Avendo ricevuto la delega di assessore esterno, ritengo doveroso rassegnare le dimissioni dall’incarico di giunta per avviare una discussione proficua per il prosieguo dell’attività amministrativa. L’attuale situazione di stallo, unitamente alla mancata condivisione di alcuni programmi da portare avanti, mi impongono una seria riflessione”.
Venerdì mattina era arrivato l’addio di Pisaniello, a seguito delle polemiche nate intorno alla manifestazione “Luci e falò” e più in generale sulla condotta amministrativa degli ultimi mesi. Mentre si fanno sempre più insistenti le voci che vedrebbero dimissionario anche l’unico rappresentante di giunta in quota socialista, Ignazio Abate. Per il primo cittadino Pasquale Ricci, dunque, si presenta un natale quantomeno movimentato, alla luce dei terremoti politici che si stanno registrando all’interno della coalizione.
Sia Lanzilli che Palluotto hanno consegnato la missiva nelle mani del segretario cittadino, Pasquale Pisano, che ne ha fatto anche oggetto di discussione interna alla sezione. La palla passa ora al gruppo consiliare del partito, per valutare le prospettive di un percorso da portare avanti.
Anche perché, come è stato chiarito in sede di discussione, la componente della Margherita non intende arrivare nel Partito Democratico senza regole e condizioni precise, illustrate nel corso della riunione di lunedì sera. Resta da vedere quali saranno le scelte da portare avanti nei confronti di un’amministrazione che fin qui non ha risposto pienamente alle aspettative iniziali, e di valutare con attenzione quali dovranno essere i tempi ed i modi per un necessario rilancio dell’azione amministrativa.
Fonte: Ottopagine
Mercoledì 19 dicembre ’07

domenica 23 dicembre 2007. Letture: 2400.


Commenti

  1. Benito ha detto:

    non scandalizzatevi, questo non sarà l’ultimo comune amministrato dal centrosinistra a cadere, visto l’andazzo che ha portato a livello nazionale la trasformazione fatta da Veltroni.
    Comunque, grazie Veltroni di esistere.
    Con la speranza che i leader del centrodestra il Natale porta buoni consigli.

  2. gianni mauriello ha detto:

    Pagliacci e affaristi!!!
    Non vi smentirete mai!!!!!!!!!!!!

  3. Sampei ha detto:

    Come volevasi dimostrare.

  4. Gelsomina ha detto:

    Il Pisaniello dimissionario non é certo persona della quale ci si può fidare, visto che ha avuto l’ardire di frodare persone che in vita gli avevano dato piena fiducia ma che, non appena morte, sono state derubate delle ultime volontà.
    Ma fare un torto ad un vivo é una cosa, tradire una persona morta rubandole i beni testamentari é da vigliacchi poichè i morti non possono difendersi.

    Aprite bene gli occhi Sanmartinesi !
    amministrare la cosa pubblica deve essere fatto da persone di integrità morale riconosciuta!
    Il Pisaniello si é permesso di distruggere i sogni di una persona molto, troppo PERBENE che da circa due anni ha rotto con il vs. Comune e, credetemi, non immaginate nemmeno che perdita avete avuto grazie al disonesto Pisaniello….

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie