Attualità - Valle Caudina. Arriva il decreto per l’autovelox sull’Appia, già elevate decine di contravvenzioni

Foto Valle Caudina

VALLE CAUDINA – Decine di contravvenzioni elevate, infrazioni di automobilisti senza scrupoli che viaggiavano anche a centotrenta all’ora in tratti dove il limite massimo consentito era di cinquanta. I controlli sull’Appia stanno portando i primi frutti, e l’attività di prevenzione e repressione messa in campo dalla polizia municipale di San Martino Valle Caudina e Roccabascerana ha portato già all’elevazione di oltre cento multe nei confronti dei trasgressori.
La notizia, riportata nei giorni scorsi, dell’avvenuta concessione da parte del Prefetto irpino del decreto per la possibilità di posizionare l’autovelox senza obbligo di contestazione immediata, ben presto si è diffusa tra i tantissimi automobilisti che quotidianamente percorrono la Strada Statale Appia che collega la Valle Caudina a Benevento. Un tratto viario particolarmente trafficato e molto spesso teatro di incidenti anche gravi. Di qui la decisione di mettere in campo un’azione di controllo che abbia soprattutto il significato della prevenzione, piuttosto che quello della repressione. Basti pensare solamente al fatto che di comune accordo i due comandi di polizia locale annunciano con anticipo quali saranno i giorni in cui faranno servizio con il “temuto” autovelox. E in pochi giorni il sito internet creato per l’occasione (www.autoveloxvallecaudina.it) ha già raggiunto le duecento visite. Un portale dove verranno messi a disposizione degli utenti i documenti e le informazioni necessarie sul servizio, oltre ai giorni e al posizionamento del rilevatore elettronico della velocità. Un chiaro segnale della volontà di “trasparenza ed imparzialità” che il progetto portato avanti dal servizio associato dei due comuni si porta dietro e che proseguirà anche nelle prossime settimane, soprattutto nei fine settimana e nei giorni festivi in generale, quando il traffico sull’Appia diventa sempre più intenso.

Fonte: Ottopagine 19 settembre 2007

giovedì 20 settembre 2007. Letture: 4802.


Forse ti possono interessare anche queste notizie