Attualità - Valle Caudina. Arrivano gli idrometri

Foto Valle Caudina

Si potenzia il sistema di prevenzione per le zone a rischio frane e calamità nella nostra regione. Accanto alla rete pluviometrica che esiste già da anni e che rileva e segnala immediatamente il flusso di acque piovana caduto, è in via in installazione una rete idrometrica. Gli idrometri vengono posizionati in fiumi e torrenti e segnalano l’ingrossamento o meno dei corsi di acqua. Mentre i pluviometri sono installati a monte, gli idrometri a valle.

Anche i dati raccolti da questi ultimi vengono i inviati, con il sistema di telerilevamento, in tempo reale alla sala operativa della protezione civile regionale. A sua volta la sala operativa gira i dati ai centri operativi misti comunali che hanno il compito di dare l’allarme o meno sul territorio. Il sistema idrometrico è stato pensato per i territorio a maggior rischio che ci sono nella nostra regione e che sono tanti.
E, tra questi, purtroppo, anche San Martino e Cervinara. I due centri della Valle, infatti, nel dicembre del 1999 furono colpiti da un evento franoso che provocò morte e distruzione. Le frane arrivarono dai monti e furono causate dauna eccezionale precipitazione piovosa. Qualche anno dopo furono installati i pluviometri ed ora il sistema viene integrato con gli idrometri. Si attendono ancora, però, gli interventi di sistemazione a monte dei due paesi che possano mitigare o annullare i rischi. Gli idrometri come i pluviometri possono far scattare solo l’allarme, rendendolo ancora più preciso, non risolvono di certo il problema.

Fonte: Retesei

lunedì 24 settembre 2007. Letture: 1866.


Commenti

  1. Leonardo ha detto:

    fa piacere questa notizia

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie