Attualità - Valle Caudina. Nei quattro comuni irpini l’acqua è potabile

Foto Valle Caudina

Cessa l’allarme acqua nei quattro comuni irpini della Valle Caudina. Poco prima delle tredici di questa mattina, il dipartimento salute pubblica dell’azienda sanitaria locale Avellino 2 ha comunicato ai sindaci di Roccabascerana, San Martino Valle Caudina, Cervinara e Rotondi, all’Alto Calore Servizi SPA e al distretto sanitario di Cervinara che l’acqua che sgorga dai rubinetti può essere di nuovo utilizzata per uso potabile.

Le analisi hanno rilevato che i parametri microbiologici sono rientrati tutti nella norma. L’altro ieri, invece, si era registrato un aumento preoccupante di coliformi di origine fecale. Questo aveva indotti i quattro sindaci ad emanare un’ordinanza che sospendeva l’utilizzo dell’acqua per uso potabile in via precauzionale. Ora l’ordinanza verrà revocata e si potrà di nuovo bere tranquillamente.

Questa vicenda ha procurato grande e giustificato allarme nella popolazione. L’ASL ha certificato con nuove analisi che la situazione si è per fortuna normalizzata e non tocca all’azienda dire cosa aveva procurato l’aumento dei batteri. Dovrebbe essere l’ente gestore a spiegare cosa è avvenuto ai cittadini e soprattutto ci chiediamo, cosa sarebbe successo se l’ASL non avesse effettuato le dovute analisi? Che tipo di acqua avremo bevuto e per quanto tempo? Cosa sarebbe successo ai nostri bambini? Come mai in una condotta di acqua potabile si registra un aumento di coliformi tanto preoccupante? Domande dalle quali si attende risposte e soprattutto si attendono maggiori controlli da parte di tutti coloro che sono deputati a questo compito.
In ballo c’è la salute dei cittadini e davvero non si può scherzare.

Fonte: Retesei

sabato 14 luglio 2007. Letture: 1870.


Commenti

  1. Massimiliano B. ha detto:

    Il problema è che non ho capito bene l’origine di questi coliformi (fecali o totali??) in che quantità?…. da dove provengono? L’acqua è di falda?

  2. ZioCiccio ha detto:

    Si sa solo che l’acqua proveniente da quest’acquedotto è abbastanza umida.

  3. companeros ha detto:

    Ma nessuno controlla le condotte dell’acqua? un aumento di coliformi fecali, è indubbiamente una mancanza di controllo, e “manutenzione” da parte dei sanitari, e dell’ente che è stato scelto per controllare il normale funzionamento dell’acqua potabile. Questo è un altro schiaffo al servizio pubblico, speriamo che non sia una messinscena per dare la gestione in mano ai privati!

  4. Giovanni Senzio ha detto:

    Secondo il mio modestissimo parere, l’inquinamento dell’acqua dei giorni scorsi è dovuta ad un maldestro allaccio, alla rete, di qualche abitazione abusiva.
    Benefecio del dubbio.

  5. torompo ha detto:

    Da quanto tempo ci stiamo bevendo questa merda? Non è che dobbiamo finire come la Sicilia che è piena d’acqua potabile e devono comprare per FORZA l’acqua minerale?

  6. toalexgio ha detto:

    ciao torompo,
    tieni duro mancano solo 9 giorni!!!!!
    e ritornerai tra noi.
    Un saluto a tutti.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie