Cronaca - Arpaia. Sulla statale Appia non c’è più obbligo della contestazione immediata dell’infrazione

Nei giorni scorsi in prefettura a Benevento si era tenuta una riunione richiesta dal sindaco di Arpaia, in quanto le abitazioni che sorgono sulla Statale Appia vengono quotidianamente vengono sottoposte a notevoli sollecitazioni dal passaggio anche ad elevata velocità, a tutte le ore del giorno e della notte, di mezzi pesanti e rimorchiati, destando preoccupazione ed allarme per i cittadini del posto.

Il prefetto Urbano, a seguito quindi dell’istanza presentata dal sindaco di Arpaia, sentiti anche gli organi di polizia e considerato che per i prossimi sei mesi è previsto nelle ore notturne, l’utilizzo della statale Appia n.7 da parte dei mezzi pesanti provenienti dalla discarica di Tre Ponti di Montesarchio, ha disposto con apposto decreto che sul tratto di strada della statale Appia n.7 che attraversa il comune di Arpaia tra il chilometro 233 400 ed il chilometro 235 900 è possibile utilizzare o installare dispositivi o mezzi tecnici di controllo del traffico finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni al codice della strada, senza l’obbligo della contestazione immediata.

Quindi da domani, sulla Statale Appia, nel tratto che attraversa il comune di Arpaia, gli Agenti di polizia Municipale, La Polizia Stradale , i carabinieri o le altre forze dell’ordine, potranno elevare contravvenzioni che poi saranno inviate a domicilio dai trasgressori. In tal modo si spera che almeno nel centro abitato di Arpaia, automobilisti o autisti di mezzi pesanti, vogliano rispettare i limiti di velocità.

Fonte: Retesei

lunedì 10 aprile 2006. Letture: 1790.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie