Cronaca - Cervinara. Aggredito e derubato assicuratore

Foto Cervinara

Entrano in casa, approfittano del sonno del proprietario, lo immobilizzano, gli ripuliscono l’abitazione caricano la merce rubata sulla sua auto e poi vanno via indisturbati. Notte di puro terrore per un assicuratore di Cervinara.
L’uomo, molto noto e stimato nel centro caudino, vive da solo nella sua abitazione di via Pantanari. Intorno alle quattro e mezza di questa mattina, due persone sono entrate nel suo appartamento, che si trova al secondo piano. Hanno usato una scala e poi hanno forzato la porta del balcone, L’assicuratore di 60anni se li è visti piombare addosso. Lo hanno scaraventato dal letto, lo hanno portato nel salone e gli hanno legato mani e piedi con del nastro isolante e poi lo hanno lasciato sul divano. Sono stati dei lunghissimi minuti di paura per la vittima. Uno dei due avevano anche una spranga di ferro e l’assicuratore ha temuto per la sua vita. I rapinatori avevano entrambi il volto travisato dal passamontagna ed uno aveva un chiaro accento straniero, forse, albanese.
Si sono impossessati di mille euro in contanti che l’uomo aveva in casa, del televisore, di oggetti di valore ed anche di abiti. Tutta la merce rubata è stata caricata sulla mercedes del proprietario al quale hanno sottratto le chiavi. Una volta ripulito l’appartamento sono fuggiti proprio a bordo della mercedes. L’assicuratore, dopo un po’ di tempo, si è riuscito a liberare ed ha dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Cervinara che hanno dato il via alle prime indagini. Ma per il momento i rapinatori sembrano siano riusciti a far perdere le proprie tracce. La polizia, probabilmente, segue la pista di malviventi stranieri in trasferta a Cervinara.
Dopo un periodo di relativa tranquillità, quindi, il centro caudino si trova a fare di nuovo i conti con questo genere di azioni criminose. Ma questa volta i malviventi hanno alzato il tiro. Sino a poco tempo fa, infatti, si accontentavano di rubare negli appartamenti, ora, invece, entrano decisi a tutto come succede nelle ville del nord est. E, a questo, punto la paura tra gli abitanti di Cervinara, cresce.
Fonte: Retesei

martedì 18 marzo 2008. Letture: 2083.


Commenti

  1. X l'amico assicuratore ha detto:

    Tutta la mia solidarietà all’amico assicuratore,purtroppo viviamo in un mondo infame dove nemmeno tra le propie mura domestiche si può stare tranquilli.
    Caro amico,la notte scorsa hai vissuto momenti terribili,adesso anche te avrai capito che quei luoghi lontani che noi tanto amiamo,mentre altre persone reputano pericolosi e arretrati (e tu sai a che mi riferisco),in realtà sono molto ma molto più belli e affascinanti di questa Italia in caduta libera.
    Spero con tutto il cuore che i momenti brutti che hai vissuto passino dai tuoi pensieri rapidamente e non lascino segni,per poter continuare a vivere come hai sempre fatto,circondato dai tuoi amici..vicini e….lontani.
    Um Abraço..seu amigo

  2. Rcsm ha detto:

    […]I rapinatori avevano entrambi il volto travisato dal passamontagna ed uno aveva un chiaro accento straniero, forse, albanese[…]

    MANDIAMOLI A CASA… A CALCI IN C*** POSSIBILMENTE!

  3. pino ha detto:

    E’ prendiamocela sempre con gli albanesi… poi si fanno le indagini e magari si scopre che è un cervinarese….

    Siamo i soliti provinciali!!!

  4. Leonardo ha detto:

    Casomai li prendessero, li dovrebbero tragliare le mani senza anestesia.

    Voglio vedere la prossima volta come vanno a rubare.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie