Cronaca - Cervinara. Anziana si ferisce cadendo sul cordolo spartitraffico

Foto Cervinara

E’ dovuta ricorrere alle cure dei medici una anziana signora di Cervinara per una caduta nella centralissima via Roma. La settantaquattrenne pensionata, che era andata all’ufficio postale per pagare una bolletta, nell’attraversare la strada, è scivolata accidentalmente sul cordolo spartitraffico, da poco fatto istallare dall’amministrazione comunale e che taglia in due l’arteria cittadina.

La donna è stata subito soccorsa dai passanti e dopo pochi minuti è giunta l’ambulanza del 118. I sanitari hanno quindi disposto il trasferimento della settantaquattrenne al Fatebenefratelli di Benevento, dove i sanitari l’hanno sottoposta agli accertamenti del caso e a scopo precauzionale l’hanno trattenuta in osservazione.

Da quando l’amministrazione comunale ha deciso di installare gli spartitraffico, già si sono verificati vari incidenti del genere. Altre due persone sono cadute provocandosi, per fortuna, solo qualche escoriazione o distorsione. Lo spartitraffico, infatti, è in gomma dura e supera abbondantemente i dieci centimetri di altezza, rappresentando così un vero e proprio ostacolo per i pedoni, soprattutto anziani, che attraversano via Roma per cercare un po’ di frescura nella vicinissima villa comunale.

L’amministrazione comunale quindi si dovrebbe attivare per creare ulteriori spazi con strisce pedonali, in prossimità dei punti di maggiore attraversamento, in modo da evitare che i pedoni, e soprattutto le persone anziane, debbano scavalcare il cordolo. L’installazione del cordolo, che ha ristretto di molto la carreggiata, si era resa necessaria per evitare il parcheggio selvaggio, che spesso era causa di continui blocchi della circolazione dei veicoli con ripercussioni su tutto il sistema viario cittadino. Con questo sistema il traffico si è ridotto di molto e anche grazie alla sosta a pagamento, è finita non solo in via Roma, ma anche in altre strade di Cervinara la sosta selvaggia.

Fonte: Retesei

martedì 21 agosto 2007. Letture: 2786.


Commenti

  1. RM ha detto:

    Lo spartitrafico a via roma e’ inutile e pericoloso.
    Prima le auto potevano sostare su ambedue lati (anche se c’era il divieto sul lato sud) comunque si poteva parcheggiare.
    Ora lo spazio per i parcheggi e dimezzato a via roma, senza che il comune provedeva a creare nuovi spazi di parcheggio per sostituire quelli annullati.
    Ora evito di andare li a fare gli acquisti.
    Il problema del trafico era maggiormente davanti al bar messico dove sostavano davanti al bar, Bastava che uno si fermava li, cosi’ blocavano le auto da destra e sinistra.
    Sempliciamente dovevano fare in modo da impedire che parcheggiavano davanti al bar messico per evitare il problema del blocco del traffico.
    Cervinaresi, la prossima volta che andate in un fosso con la vostra auto, ricordatevi che i soldi spesi per quella sciochezza a via roma potevano essere spesi per riempire i crateri che si trovano sulle strade di cervinara.

  2. Gianni ha detto:

    Buongiorno, soffermandosi con obbiettività, cercando di valutare alcuni aspetti apparentemente ignorati ma ben noti a tanti di noi (….soste selvaggie e “esageratamente” lunghe in doppia fila o le soste vietate, sorpasso pericoloso di motorini e moto di grossa cilindrata ecc.. ecc..), probabilmente l’iniziativa comunale in questione può senzaltro meritare qualche consenso in più e potrebbe assumere nello stesso tempo, un punto di vista meno sciocco di quanto appaia a prima vista.
    Se mi è concessa una osservazione personale,
    forse l’utilizzo dell’automobile su di una superfice di 29,20 km², dovrebbe essere limitato esclusivamente agli spostamenti eccezionali (accompagnamenti, grandi compere, sposatamento di gruppo ecc.. ecc..).
    Lo slogan potrebbe essere:
    Riconfermare lo stupendo utilizzo delle nostre gambe, rammentando gli effetti salutari che esse apportano nel camminnare, cosa che gioverebbe non solo alla salute del singolo e dell’ambiente ma costituirebbe probabilmente, fonte di maggiore socializzazione, senza poi dimenticare l’ausilio della bicicletta, mezzo che può risultare molto confortevole a coloro che hanno meno disponbilità di tempo che preferiscono muoversi con maggiore rapidità.
    Vi volgio bene Gianni :-)

  3. RM ha detto:

    Osservazione giusta da parte di gianni, il mondo ideale funzionerebbe cosi, invece, la realta’ dimostra che la gente preferisce l’auto, sia per il tempo sia per status (anche se assurdo per quanto riguarda status), cio’ non toglie che lo spartitraffico e’ inutile e pericoloso, l’anziana ferita forse e’ la prima vittima, ma sicuramente
    non l’ultima. Comunque gianni buona idea, spero di vederti in bicicletta.

  4. GT ha detto:

    Sono d’accordo con quanto detto in precedenza, tranne sull’incidente dell’anziana signora.
    Io spesso passo per Cervinara e ci sono delle interruzioni allo spartitraffico ( non vorrei esagerare ogni 3 massimo 7 metri ) e dove sono presenti le strisce pedonali lo spartitraffico comincia a non esserci da qualche centimetro prima dei limiti delle strisce. Per ciò che riguarda la sosta selvaggia è vero il fatto del bar Mexico, mi trovai a passare lì qualche giorno fa e una volpe con una panda, sceso nel bar Mexico, ebbe la bontà di far bloccare tutta la strada, gli ausiliari del traffico erano troppo intenti a passeggiare davanti alla villa e non diedero peso agli automobilisti che suonavano insistentemente per passare. Sono dell’opinione che bastano solo più controlli, se le persone vedono che i vigili fanno multe ( a tutti indistintamente ) nelle zone dove non si può parcheggiare, tutti saranno scoraggiati nel fermarsi lì.

  5. Gianni ha detto:

    non voglio dibattire il punto di vista di nessuno e sono molto dispiaciuto per lo spiacevole incidente venutosi a creare alla persona anziana. L’automobile rappresenta per me unicamente un comodo mezzo di trasporto e niente altro. Quando sono a Cervinara? Solo in bici. Ciao

  6. Leonardo ha detto:

    condivido l’uso della bicicletta e delle nostre gambe.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie