Cronaca - Cervinara. Controlli notturni da parte degli agenti del commissariato di polizia di Stato

Foto Cervinara

Continuano a dare ottimi frutti i controlli del territorio messi in essere dal commissariato di polizia di stato di Cervinara, diretto dal vice questore Tinessa. La Valle Caudina, per la sua particolare conformazione geografica, è soggetta alla penetrazione di esponenti della malavita, provenienti anche dalle province limitrofe.

Già la settimana scorsa gli agenti avevano tratto in arresto un pregiudicato di Benevento, che insieme ad un complice che era riuscito a darsi alla fuga, avevano messo a segno una serie di furti. E la notte scorsa, un altro pregiudicato, questa volta un 34enne di Sant’Angelo a Cupolo, che aveva l’obbligo di dimora nel comune di residenza, è stato sorpreso in piena notte insieme a una donna a San Martino Valle Caudina. I due non hanno saputo fornire una valida spiegazione della loro presenza a quell’ora in Valle Caudina ed in più il 34enne è stato trovato in possesso di attrezzi atto allo scasso. L’uomo è stato deferito in stato di libertà mentre sono in corso controlli incrociati sulla donna, che a quanto sembra, nel 2002 aveva messo a segno una rapina insieme al compagno. Insomma il messaggio che le forze dell’ordine inviano alla malavita, quella piccola o grande, sembra abbastanza chiaro: la valle caudina non è terra di conquista.

fonte: Retesei

mercoledì 12 ottobre 2005. Letture: 2530.


Forse ti possono interessare anche queste notizie