Cronaca - Cervinara. Dopo la rapina ai due anziani serpeggia la paura tra la gente

Foto Cervinara

La gente a Cervinara ha paura. I coniugi Ceccarelli, entrambi 80enni, nella notte tra sabato e domenica sono stati scaraventati dal letto da due malviventi armati di coltello e con il volto coperto.
Li hanno minacciati, puntando il coltello alla gola e si sono fatti consegnare i soldi in contanti e gli oggetti preziosi che avevano in casa. Il bottino è di circa mille euro, per quanto riguarda il denaro mentre per gli oggetti preziosi, il valore è in via di quantificazione.
La rapina è avvenuta in una traversa di via Patricelli, in una strada secondaria che porta da Cervinara a Rotondi. Ma, abitare in una strada secondaria non è mica una giustificazione per essere rapinati, per vedere la propria casa violata, per subire minacce e violenze. E l’azione è ancora più abietta se si pensa che è stata compiuta contro due anziani, contro due vecchietti, contro due persone inermi che desiderano solo vivere in pace.
Una rapina pianificata con metodo, tanto da far pensare agli investigatori del commissariato di polizia di Cervinara, diretto dal vice questore Tinessa, che a portarla a termine siano state persone del posto o che per lo meno i due rapinatori avevano un basista a Cervinara. La polizia sta raccogliendo elementi per assicurare alla giustizia i colpevoli ma le indagini non si presentano facili perché anche se il bottino è stato di poco conto, chi ha agito lo ha fatto con metodo.

Fonte: Retesei

lunedì 10 settembre 2007. Letture: 2069.


Forse ti possono interessare anche queste notizie