Cronaca - Cervinara. Ex marinaio condannato per aver partecipato a zuffa in cui morì un giovane russo

Foto Cervinara

Sei mesi di reclusione con il beneficio della sospensione della pena: è la condanna inflitta oggi ad un ex marinaio dell’incrociatore ‘Vittorio Veneto’, Massimiliano Dente, di 30 anni di Cervinara, accusato di aver partecipato, il 10 settembre del 2001 a Novorossisk, in Russia, ad una zuffa tra alcuni marinai di quell’unità navale e giovani del luogo, finita con l’accoltellamento e la morte di un russo.

Dente era accusato di rissa aggravata, la sentenza è stata emessa oggi con il rito abbreviato dal gup del tribunale di Taranto Giuseppe Tommasino. Per l’uccisione del giovane russo il prossimo 19 gennaio compariranno davanti alla corte di Assise di Taranto, Giuseppe Pillera, di 25 anni, di Catania, ritenuto l’autore materiale dell’omicidio, e altri cinque marinai, accusati solo di rissa aggravata.

Fonte: Retesei

giovedì 24 novembre 2005. Letture: 2559.


Forse ti possono interessare anche queste notizie