Cronaca - Cervinara. Falegnameria distrutta da un incendio

Foto Cervinara

Un incendio, che si è sviluppato nella notte in via Matteo Renato Imbriani a Cervinara, ha completamente distrutto una falegnameria che si trova all’interno di un capannone. Il fuoco, secondo quanto accertato dai vigili del fuoco, è scaturito per cause accidentali.

Un maledetto incidente che ha mandato in fumo anni di lavoro. La scintilla è scoppiata nel deposito dove erano conservati diluenti e vernici usate per il legno. In pochissimo tempo la fiamme sono divampate in tutto il resto del capannone ed ia soccorritori è rimasto ben poco da fare. Sul posto si sono portati tre squadra dei vigili del fuoco, gli agenti del commissariato di polizia, diretto dal vicequestore Tniessa ed i carabinieri della stazione di Cervinara. Come prima cosa ai vigili del fuoco è toccato circoscrivere le fiamme perché tutto intorno al capannone ci sono diverse abitazioni che potevano restare coinvolte. Poi si è agito contro l’incendio vero e proprio. L’opera dei vigili è durata diverse ore ma purtroppo il fuoco ha devastato e distrutto un po’tutto quello che si trovava all’interno. Non solo, all’esterno si trovavano dei macchinari agricoli del proprietario del capannone che non sono stati risparmiati dall’opera distruttrice.

Ai proprietari, alla fine, non è restato altro che fare il triste inventario dei danni, che ammontano ad una cifra che oscilla tra i 300 ed i 400 mila euro. L’incendio, infatti, non ha risparmiato i macchinari della falegnameria ed il materiale che si trovava all’interno, del quale una buona parte era del lavoro già terminato che doveva essere consegnato. Appena domato l’incendio è cominciata l’opera ispettiva, al termine della quale è risultato che le fiamme erano state scatenate solo da un incidente e non c’era alcuna traccia di mani dolose. Ben magra consolazione per chi nel giro di pochissime ore ha letteralmente visto andare in fumo anni e anni di lavoro e di sacrifici.

Fonte: Retesei

giovedì 6 aprile 2006. Letture: 2166.


Forse ti possono interessare anche queste notizie