Cronaca - Cervinara. Le fiamme minacciano un prefabbricato abitato da sei persone

Foto Cervinara

C’è sempre la mano, incosciente, imbecille e a volte anche criminale dell’uomo dietro ai disastri che sconvolgono il nostro ecosistema e che, a volte, mettono anche in pericolo le nostre vite. E’ più di un mese che si combatte contro gli incendi boschivi e dietro ad ogni rogo c’è sempre la mano di qualche vandalo, di qualche criminale.

Il fenomeno dell’autocombustione, infatti, si verifica molto raramente e quando vediamo le nostre foreste in fiamme significa che qualcuno si è divertito a combinare qualche disastro. E la stessa cosa è avvenuta, questo pomeriggio, in via Campo Sega a Cervinara. In quella zona, sino a pochissimo tempo, c’era un grande campo prefabbricati. Ora quasi tutte le famiglie, fortunatamente, hanno lasciato quelle baracche di lamiera.
C’è un solo prefabbricato ancora abitato dove vive una famiglia di sei persone, padre, madre e quattro figli. Una vita difficile perché quelle maledette lamiere ti soffocano d’estate di fanno battere i denti di inverno. E a questi grandi disagi, purtroppo, bisogna aggiungere che da tempo, in quell’area molti cittadini, per cosi dire per bene, vanno a gettare i rifiuti. A Cervinara, da più di un anno, si effettua la raccolta differenziata ma sono ancora molti che praticano lo sport del lancio del sacchetto di plastica dal finestrino. Quella famiglia, quindi, deve convivere con una situazione ai limiti della vivibilità.

Ma quello che è successo oggi è di una gravità assoluta. Qualcuno dopo aver lanciato iìl solito sacchetto di rifiuti ha pensato bene di dare fuoco a tutta l’immondizia. In pochissimi minuti è scoppiato un vero e proprio incendio che ha minacciato da vicino il prefabbricato. Sono stati momenti di paura per la famiglia che ha tentato di difendere le proprie cose gettando acqua sulle lamiere. Poi, fortunatamente, è intervenuta una squadra della protezione civile del comune di Cervinara è riuscita ad avere ragioni delle fiamme. Ma in via Campo Sega oggi si è rischiato veramente grosso. Sul posto è intervenuta anche la polizia ed ora speriamo che questi piromani imbecilli vengano al più presto identificati. Discorso a parte, invece, merita la situazione del nucleo familiare che vive ancora in quel prefabbricato. A questo punto il comune deve fare l’impossibile per risolvere questa incresciosa situazione.

Fonte: Retesei

sabato 4 agosto 2007. Letture: 1766.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie