Cronaca - Cervinara. Prefabbricato in fiamme nella notte. Denunciato il responsabile

Foto Cervinara

Un altro prefabbricato ha preso fuoco nella notte in via Cupa Piscimari a Cervinara, Questa volta, gli agenti del commissariato di polizia, diretto dal vice questore Tinessa, hanno appurato che si tratti di un gesto di natura dolosa ed hanno anche identificato il responsabile.

Si tratta di un 40enne del posto che dovrà rispondere del reato di danneggiamento ai fini di incendio. E’ il secondo container che prende fuoco, nel giro di 48 ore, in via Cupa Piscimari. Ed ancora una volta si segnale il grande pericolo che rappresentano questi prefabbricati vuoti sul territorio. Gli assegnatari li stanno man mano lasciando perché, finalmente, alla maggior parte di loro è stata consegnata un’abitazione vera in via Casino Bizzarro. Il comune non può procedere al loro smantellamento immediato perché nelle coperture ci potrebbe essere dell’amianto.

Per questo motivo, il sindaco del centro caudino, l’avvocato Franco Cioffi, ha chiesto un intervento urgente da parte dell’Arpac. L’agenzia regionale dovrà stabilire se i prefabbricati contengono o meno questo pericoloso materiale. Nel primo caso bisognerà smontarli e mettere da parte l’amianto che ha un procedimento particolare per essere smaltito. Nel secondo caso, le ruspe del comune potranno mandare già senza problemi queste baracche. Nell’attesa che l’Arpac effettui la verifica e per evitare che i container possano essere occupati, il sindaco sta provvedendo a far smontare porte e finestre in quei prefabbricati le cui chiave vengono consegnate al comune. Purtroppo questo accorgimento non salva dal rischio incendi e, quindi, c’è solo da augurarsi che al più presto si proceda al loro smantellamento definitivo.

Fonte: Retesei

venerdì 10 marzo 2006. Letture: 2130.


Forse ti possono interessare anche queste notizie