Cronaca - Cervinara. Riprendono le lezioni alla Clino Ricci dopo il raid vandalico

Foto Cervinara

Domani mattina riprenderanno normalmente le lezioni alla scuola elementare Clino Ricci di Cervinara. Nella serata di ieri la struttura di via Cioffi è stata interessata da un incendio che si è sviluppato in un locale che viene usato come deposito detersivi. Un denso fumo nero si è levato dall’edificio ma, fortunatamente, è stato subito notato dalle persone che abitano in quella zona le quale hanno provveduto a dare l’allarme.

Sul posto si sono portati, immediatamente, i vigili del fuoco i quali hanno provveduto subito a circoscrivere le fiamme e poi a domare l’incendio. E’ stato davvero provvidenziale l’intervento dei pompieri perché a pochi metri da quel locale usato come deposito c’è una moderna sala computer che se colpita dalle fiamme avrebbe potuto provocare danni per diverse migliaia di euro alla scuola.

Oltre ai vigili sul posto si sono portati i carabinieri della locale stazione che hanno dato subito il via alle prima indagini. In via Cioffi si è portato anche il professore Giuseppe Maccaro, dirigente della scuola, per fare un primo bilancio dei danni. Il mese scorso la struttura era stata oggetto di un furto ed in quella occasione si parlò di dotare gli edifici pubblici del centro caudino di un moderno sistema di videosorveglianza. Purtroppo altro tempo è passato e la scuola è stata di nuovo oggetto di un episodio vandalico che questa volta poteva avere veramente delle gravissime conseguenze. Comunque l’episodio non provocherà nessun danno ai ragazzi che domani torneranno tra i banchi come tutti i loro colleghi, dopo la pausa pasquale. Certamente,a questo punto, bisogna prendere atto della vulnerabilità dell’edificio e fare in modo che episodi del genere non si possano più ripetere.

Fonte: Retesei

martedì 10 aprile 2007. Letture: 1803.


Commenti

  1. serena ha detto:

    sapete io vado in quella scuola e non ho saputo niente

  2. ZioCiccio ha detto:

    Vabbe’ che a scuola si va per dormire, ma qui si esagera :-)

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie