Cronaca - Discariche selvagge sulla scorrimento veloce: tre arresti

Sono scattati gli arresti per tre persone sorprese dai Carabinieri a sversare rifiuti pericolosi senza alcun ripo di autorizzazione. Si tratta dei primi provvedimenti di questo tipo nella provincia di Benevento in base alla nuova legge sulla prevenzione alle discariche selvagge.

Nel corso di due distinte operazioni, la prima a Fragneto Monforte e la seconda a Benevento, sono stati colti in flagrante dai Carabinieri di Pesco Sannita Miele Francesco 47 anni, di Casalduni, fermato nell’atto di sversare materiali nocivi dal suo autocarro; Nizza Cosimo di 41 anni e Nizza Antonio di 61 anni sono stati invece trattenuti dal reparto operativo dei CC di Benevento, per il trasporto e tentativo di scarico di materiali ferrosi di scarto non autorizzati. I primi due sono stati associati alle carceri di Contrada Capodimonte, mentre al terzo, per l’età avanzata, sono stati concessi gli arresti domiciliari. Ora sta per scattare il sistema di videosorveglianza (funzionante anche di notte, grazie agli infrarossi) sulla strada a scorrimento veloce tra Cervinara e San Martino Valle Caudina: pene severissime per chi sarà sorpreso a scaricare sacchi di immondizia lungo la strada, diventata da tempo una vera pattumiera a cielo aperto. Basterà il rilevamento della targa dell’autoveicolo.

Fonte: Enzo Napolitano News

mercoledì 20 maggio 2009. Letture: 2115.


Forse ti possono interessare anche queste notizie