Cronaca - Montesarchio. Arrestati 2 pregiudicati per rapina a due distributori di benzina

Foto Montesarchio

Erano circa le 13,00 quando il proprietario di un distributore di benzina AGIP di via Napoli, A.G. 59 anni del posto, aveva telefonato al 112 per denunciare ai carabinieri di aver subito, pochi istanti prima, una rapina ad opera di due malviventi, di cui uno armato che aveva finanche esploso un colpo di pistola per convincerlo a non opporre resistenza.

Solo dopo venti minuti dall’inizio delle ricerche dei due rapinatori, prontamente avviate dai carabinieri della Compagnia di Montesarchio, un altro gestore, questa volta della stazione di servizio ESSO alla via San Martino di Montesarchio, D.A. 47enne di Calvi, ha avvisato il 112 di aver subito una rapina con le stesse modalità.
Stessa autovettura in fuga, stessi rapinatori con volto coperto e stessa pistola; da quelle informazioni i carabinieri della Compagnia di Montesarchio sono riusciti a rintracciare in Montesarchio l’autovettura, un’Alfa Romeo 145, con a bordo i due malviventi, mentre sostava nei pressi di un’agenzia di scommesse sulla variante di Montesarchio. Gli occupanti, con il presumibile intento di portare a segno un altro colpo, resisi conto della presenza dei militari tentavano inutilmente di disfarsi della pistola, che veniva prontamente recuperata assieme alla refurtiva ed altro.

Si tratta di un pregiudicato, PERONE Eugenio, 36 enne di Bonea (BN), già sottoposto alla Sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, ed il suo complice con precedenti di polizia, IULIUCCI Giuseppe, 25 enne di Montesarchio. A bordo della loro autovettura i Carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva per circa duemila euro che avevano rapinato poco prima alle due vittime, una pistola beretta calibro 7,65, completa di caricatore e relative cartucce, un passamontagna ed una tronchese. Con l’accusa di rapina aggravata, porto abusivo d’arma comune da sparo e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, i due sono stati tradotti presso il carcere di Benevento, a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Fonte: Retesei

domenica 21 ottobre 2007. Letture: 3223.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie