Cronaca - Montesarchio. Le esalazioni di monossido di carbonio uccidono una giovane donna rumena.

Foto Montesarchio

Le esalazioni di monossido da carbonio, fuoriuscite da un braciere potrebbero essere le cause di una tragedia che si è verificata a Montesarchio, in corso Caudino, in pieno centro. Una ragazza di appena 27 anni è morta. Il marito, invece, lotta per la vita presso l’ospedale Rummo di Benevento. Si tratta di due cittadini rumeni. La vittima si chiara Miadalina Stanciu e da quanto ci hanno riferito i vicini era una gran bella ragazza. Il marito, invece, lavorava come falegname presso un artigiano di Monterarchio e si chiama Bodgan Stanciu. La coppia aveva preso in affitto un piccolo appartamento in uno di quei portoni di Montesarchio dove, quanto entri, ti trovi all’interno di un vero e proprio paese. La ragazza domenica pomeriggio aveva mal di denti. Aveva chiesto qualche medicinale ad una vicina di casa.

Leggi la notizia completa su Retesei.com

martedì 27 ottobre 2009. Letture: 2380.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie