Cronaca - Montesarchio. Il Tribunale del Riesame, rimette in libertà gli imputati della maxi operazione del 20 settembre scorso

Foto Montesarchio

Colpo di scena nell’inchiesta che lo scorso 20 Settembre aveva portato in carcere numerose persone della Valle Caudina per un’inchiesta della direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. L’inchiesta si basava sulle accuse di un commerciante di Benevento che con le sue dichiarazioni aveva secondo i magistrati della Dda portato alla luce un intreccio di malaffare in cui erano coinvolti anche pubblici ufficiali.

Il tribunale del riesame, 8° sezione ha invece scarcerato Umberto Caturano, Vincenzo Iadanza e Antonio Maglione tutti di Montesarchio, cogliendo le richieste del nutrito collegio difensivo, formato dagli avvocati Vannetiello, Perone, Dello Iacovo, Damiano e Megna. I difensori hanno dimostrato che il grande accusatore non era credibile in quanto sarebbe stato arrestato nei mesi scorsi su ordine di custodia cautelare emesso dal gip del tribunale di Benevento perché accusato degli stessi reati di cui avrebbe accusato gli imputati. I difensori hanno anche fornito una serie di documenti che attestano come il grande accusatore, non sia tanto attendibile. Quindi viene cosi a cadere totalmente un’inchiesta che ha destato molto scalpore in valle caudina anche per i personaggi coinvolti, ricordiamo che agli arresti domiciliari era finito anche un vigile urbano che alla fine è risultato estraneo alla vicenda.

Fonte: Retesei

venerdì 6 ottobre 2006. Letture: 2160.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie