Cronaca - Montesarchio. Sarà rimpatriato questa sera l’ufficiale ferito in Afghanistan

Foto Montesarchio

L’Afghanistan da Montesarchio sembra maledettamente lontano. Ma la famiglia Rame che vive in via Pontecani è relativamente serena. Il tenente Gabriele Rame, dell’aeronautica militare è rimasto ferito ieri sera in un attentato terroristico sferrato contro le forze italiane insieme ad un aviere scelto della provincia di Lecce.
I suoi familiari, però, gli hanno parlato a telefono e lui ha provveduto a rassicurarli. Questa sera, l’ufficiale tornerà in Italia a bordo di un Falcon 900 che atterrerà all’aeroporto militare di Ciampino intorno a mezzanotte. Le sue condizioni gli permettono di essere trasportato e dopo le prime cure ricevute nell’ospedale da campo di Herat sarà ricoverato presso un ospedale militare della capitale. Ad attendere il giovane ufficiale ci sarà il padre Geppino, ex sottoufficiale dell’aeronautica. Un auto del ministero della difesa ha provveduto a prelevare il padre del ferito e a portarlo a Roma.
Sin dal primo momento in cui è stata diffusa la notizia dell’attentato contro i nostri militari in Afghanistan il ministero ha provveduto a dare rassicurazione sulle condizioni dei feriti.
Il tenente Gabriele Rame, nonostante la giovane età è un veterano delle missioni all’estero. Era ripartito alla volta di Kabul lo scorso 16 giugno e ieri sera è rimasto ferito nell’attentato che evidenzia, come, purtroppo la tensione in quell’area stia crescendo a causa della riorganizzazione militare da parte dei talebani.
Fonte: Retesei

giovedì 10 luglio 2008. Letture: 2322.


Forse ti possono interessare anche queste notizie