Cronaca - Montesarchio. Si attende l’autopsia sul corpo della donna sbranata dai cani

Foto Montesarchio

Si svolgerà domani, presso la sala morgue dell’ospedale Rummo di Benevento, l’autopsia sul corpo di Maria Ferola, la 68enne di Montesarchio trovata priva di vita ieri mattina, a venti metri dalla sua abitazione.
L’autopsia dovrebbe confermare che la pensionata è stata sbranata da uno o più cani randagi che si aggirano numerosi in quella zona. Il corpo della donna, infatti, presentava l’orecchio sinistro mozzato, il volto devastato dai morsi ed una profonda ferita al polpaccio destro. E nei dintorni della piccola abitazione c’era tanto sangue. Probabilmente Maria Ferola avrà tentato di sottrarsi all’attacco assassino ma non ci è riuscita.
La donna era claudicante e portava con se un manico di scopa che usava come bastone. Da piccola le avevano amputato il braccio sinistro dopo che un maiale l’aveva preso a morsi. Una vicenda umana segnata dalla ferocia degli animali. Eppure la pensionata viveva da sola per sua decisione.
Poco lontano dall’abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto tre cuccioli di cani, forse, potrebbe essere stata la madre ad attaccare la donna per proteggere i piccoli.

Fonte: Retesei

martedì 6 gennaio 2009. Letture: 3808.


Forse ti possono interessare anche queste notizie