Cronaca - Montesarchio. Svaligiata la gioielleria Romano

Foto Montesarchio

Ad agire contro la gioielleria Romano di corso Caudino a Montesarchio, non sono stati certo gli scalcagnati protagonisti del mitico film, I Soliti ignoti di Mario Monicelli, ma dei professionisti che davvero conoscono bene il loro mestiere. Il furto è avvenuto nella notte e la modalità sono state studiate nei minimi particolari.

Con la fiamma ossidrica è stata prodotta un’apertura nella saracinesca che protegge le due vetrine. Attraverso la fessura, la saracinesca è stata alzata. Poi, probabilmente sempre con la fiamma ossidrica, il vetro blindato della vetrina è stato indebolito e colpito forte, forse con una mazza di ferro sino a procurare una sorta di buco. A questo punto la vetrina è stata ripulita di tutti gli oggetti preziosi, con una sorta di braccio meccanico, nel giro di pochi minuti.

La stessa gioielleria nell’agosto del 2005 aveva subito un colpo simile e da allora il proprietario, la sera prima di chiudere, toglie dalla vetrina tutti i gioielli. Ma nell’altra vetrina sino ad ieri lasciava gli orologi così i ladri si sono impossessati di oltre trenta pezzi, alcuni davvero molto preziosi, come ad esempio un Longines che era stato prodotto, in serie limitata nel 1969, per salutare lo sbarco sulla luna. E come sempre succede in questi casi i ladri venderanno ai ricettatori la merce per poche centinaia di euro mentre il danno al commerciante è davvero molto consistente.

Sul posto, subito dopo il furto, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesarchio che hanno svegliato nella notte la famiglia Romano per comunicare la brutta notizia. Ora il gioielliere sembra intenzionato a mettere insieme tutti i commercianti della zona per tentare di trovare qualche metodo di sorveglianza per scongiurare altri fatti del genere.

Fonte: Retesei

venerdì 26 gennaio 2007. Letture: 2317.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie