Cronaca - Paolisi. Celebrati i funerali di Giovanni Russo

Foto Paolisi

E’ sembrata davvero piccola oggi pomeriggio la Chiesa Madre di Paolisi dove si sono tenuti i funerali del 14 enne Giovanni Russo, il ragazzo morto ieri pomeriggio per annegamento nelle acque del brindisino. Una tragedia che ha segnato l’intera comunità caudina.

Giovanni Russo si trovava in vacanza con altri 26 coetanei in un campo scuola di Santa Sabina, tra Ostuni e Carovigno in provincia di Brindisi, accompagnati dal parroco di Paolisi don Giampiero Pisaniello. Parroco e ragazzini erano arrivati giovedi e soggiornavano nel centro di accoglienza ‘Oasi di Belvedere’. Giovanni nella tarda mattinata di ieri stava giocando a pallone sulla spiaggia assieme ai suoi amici, quando ha deciso di fare un bagno.
In realtà, voleva solo rinfrescarsi, tanto che si è allontanato solo di pochi metri: qualcuno dei suoi compagni lo ha visto per l’ultima volta fermo vicino ad uno scoglio, in un punto nell’acqua dove si tocca. Anche perché il ragazzo non sapeva nuotare. Dopo un po’ di tempo, i suoi amici – secondo la ricostruzione che è stata fatta – non vedendolo tornare al gioco e non vedendolo più, hanno dato l’allarme. Subito sul posto sono giunte due motovedette della Guardia Costiera e due elicotteri, uno del Sar di Brindisi dell’Aeronautica militare e uno dei Vigili del Fuoco. Le ricerche in mare però sono state inutili, perché Giovanni era sotto quello scoglio dal quale non si era neppure allontanato: a ritrovare il suo corpo è stato un bagnante.

Oggi pomeriggio, tutta Paolisi si è stretta intorno ai familiari dello sfortunato ragazzino, che forse potranno trovare la forza di andare avanti proprio dalle parole dell’omelia di mons. Andrea Mugione arcivescovo di Benevento che ha celebrato la Messa.

Fonte: Retesei

domenica 26 agosto 2007. Letture: 2702.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie