Cronaca - Pietrastornina. Tratti in arresto dai carabinieri due ladri di prosciutti

Attenti ai ladri. Anche chi in casa non ha oggetti preziosi potrebbe attirare l’attenzione di malintenzionati, interessati anche a sapori e generi alimentari. La prova arriva da Pietrastornina dove due pregiudicati di Pannarano avevano riempito la loro fiat uno di prosciutti, salami e capicolli.

Ottimi prodotti che, in questo periodo, si trovano con facilità nelle abitazioni dei comuni della fascia del Partenio, soprattutto se si tratta di casa di contadini. E così, i due pregiudicati, Pasquale Rauzzo e Antonio Di Domenico, si erano recati in trasferta a Pietrastornina. Qui da tempo avevano tenuto sotto controllo un’abitazione di via Partenio che si trova lungo la strada per Sant’Angelo a Scala. Nel primo pomeriggio di oggi , approfittando dell’assenza dei proprietari erano penetrati all’interno ed avevano fatto man bassa nella dispensa. Sembrava che tutto fosse filato liscio, ma i carabinieri della locale stazione, al comando del maresciallo, Franco Rianna, in collaborazione coni colleghi della compagnia di Avellino, si erano insospettiti nel vedere quella fiat uno, girare in paese. E così appena l’hanno rivista, volevano fermarla per un controllo. Ma i due hanno accelerato e proseguito dritto. Ne è nato un inseguimento che si è protratto per qualche chilometro. Poi, i carabinieri hanno bloccato l’auto, hanno scoperto il piccolo tesoro e per i due pregiudicati di Pannarano sono scattate le manette. La preziosa merce rubata è stata subito riconsegnata al proprietario che ancora non si era accorto di aver subito il furto.

Fonte: Retesei

giovedì 9 marzo 2006. Letture: 2227.


Forse ti possono interessare anche queste notizie