Cronaca - Pietrastornina. Uccide fratello per gelosia

E’ stato ucciso per una storia di gelosia da suo fratello, Cosimo Torino, il 28enne di Pietrastornina (Avellino) deceduto poco dopo le due di stamattina nell’ospedale di Avellino dove era stato trasportato in ambulanza con una ferita da coltello all’addome. L’omicida, Gennaro Torino, 23 anni, ha reso piena confessione al pm del tribunale di Avellino, Maria Luisa Buono, dopo un interrogatorio stringente durato tutta la mattinata all’interno del comando provinciale dei carabinieri di Avellino.

La lite tra i due fratelli è esplosa mezz’ora dopo la mezzanotte in strada, in una zona isolata di Pietrastornina, di fronte all’abitazione della famiglia Torino: i due si contendevano la stessa ragazza e da tempo i loro rapporti erano costellati da continui litigi. In un primo momento, i genitori della vittima hanno tentato di depistare le indagini, dichiarando ai carabinieri che Cosimo si era inferto da solo la coltellata con il proposito di suicidarsi, dopo l’ennesimo diverbio con il fratello. Il giovane omicida, che si trova piantonato nell’ospedale di Solofra, dove è stato ricoverato per una crisi epilettica sopraggiunta durante l’interrogatorio, ha colpito con un coltello a serramanico che è stato ritrovato dai carabinieri in casa.

Fonte: Corriere.it

domenica 18 febbraio 2007. Letture: 2155.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie