Cronaca, Politica - Rotondi. Domiciliari per il candidato Francesco Mainolfi, Inchiesta della Dia sul comune di Battipaglia

Un ciclone giudiziario si abbatte sulle elezioni comunali di Rotondi. Alle prime luci dell’alba, i carabinieri hanno
tratto in arresto l’architetto Franco Mainolfi. L’accusa è di corruzione continuata e di turbativa d’asta.
I fatti si riferiscono alll’inchiesta condotta dalla Dia di Salerno sugli appalti che il Comune di Battipaglia avrebbe concesso illecitamente al clan dei casalesi. Mainolfi, nel 2010 era in servizio presso l’ufficio tecnico del Comune di Battipaglia. L’architetto di Rotondi è consigliere comunale di opposizione uscente ed è candidato consigliere nella lista “Rinascere. Insieme per Rotondi”. La compagine è guidata dall’ex sindaco ed assessore provinciale, Raffaele Lanni. L’architetto si trova ai domiciliari.

Fonte: Il Mattino

mercoledì 8 maggio 2013. Letture: 1709.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie