Cronaca - Rotondi. In fiamme l’auto della figlia di un pregiudicato attualmente in carcere

Foto Rotondi

Torna alta la tensione in valle caudina. Nella notte tra il 2 e il 3 febbraio, è stata data alle fiamme a Rotondi l’autovettura Nissan Micra di proprietà della figlia di Giuseppe Piccolo il 46 enne di Rotondi finito in carcere perché sospettato di essere il responsabile materiale degli attentati estorsivi verificatisi tra Cervinara, Rotondi e Paolisi nei mesi di Ottobre e Novembre dello scorso anno.

Verso l’una di notte, ignoti servendosi di liquido infiammabile hanno dato fuoco all’auto. Le fiamme hanno interessato anche un’altra autovettura Fiat Marea che fortunatamente il proprietario è riuscito a spostare, mentre la Micra è andata completamente distrutta. Sul posto si sono portati i carabinieri della stazione di Cervinara al comando del maresciallo Liccardi che hanno subito avviato le indagini che sono tutt’ora in corso. I militari comunque avrebbero già denunciato all’autorità giudiziaria un giovane di Cervinara, di cui non sono state fornite le generalità sospettato fortemente di essere l’autore dell’attentato.

Fonte: Retesei

domenica 5 febbraio 2006. Letture: 2016.


Forse ti possono interessare anche queste notizie