Cronaca - San Martino VC. Controlli serrati del territorio da parte dei vigili urbani

Foto San Martino Valle Caudina

Quando circolano nelle loro zone pensano di avere una sorta di impunità. Si permettono di non pagare l’assicurazione delle loro auto o di contraffare i bollini perché pensano di non poter mai incappare in controlli. Del resto nel napoletano sono innumerevoli i problemi di criminalità organizzata che, forse, da questo punto di vista i controlli sono veramente più blandi. E così queste persone hanno la presunzione di poterla fare sempre franca e si mettono in viaggio non pensando minimamente ai rischi che fanno correre anche agli altri nel malaugurato caso di sinistro. Per fortuna, dalle nostre parti, i controlli sono molto scrupolosi e questi furbi spesso fanno la fine dei pifferi di montagna che andarono per suonare ed, invece, furono suonati. Ne sanno qualcosa sei furboni, tutti del napoletano che ieri, primo di maggio, a bordo delle loro vetture erano diretti in località Mafariello, nel comune di San Martino Valle Caudina per la classica gita fuori porta.

In questi giorni festivi il locale comando di polizia municipale, diretto dal tenente Mauriello, attua una serie di posti di blocco per controllare l’afflusso nel territorio. E così è stato anche ieri. I controlli si sono conclusi con il sequestro di sei vetture. Tre erano completamente prive della copertura assicurativa, una, invece, portava un bollino falsificato e altre due non erano state sottoposte ai relativi collaudi. Il proprietario dell’auto con il bollino contraffatto è stato deferito anche all’autorità giudiziaria. Per tutte e sei le famiglie, la gita fuori porta è saltata ed hanno dovuto far ritorno a casa con mezzi di fortuna perché le auto sono rimaste in un deposito giudiziario. Queste persone hanno imparato che fare i furbi non sempre conviene.

Fonte: Retesei

mercoledì 2 maggio 2007. Letture: 1529.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie