Cronaca - San Martino VC. Imponenti misure di sicurezza per visita al cimitero del boss Orazio De Paola

Foto San Martino Valle Caudina

Accompagnato da un servizio di scorta imponente, Orazio De Paola, ritenuto dagli inquirenti il capo del clan Bove De Paola e detenuto in regime di 41 bis nel carcere di Cuneo, ha varcato il cancello del cimitero di San Martino Valle Caudina per visitare la tomba del fratello Eugenio, deceduto all’alba di domenica scorsa in un incidente stradale a Montesarchio.

Sulla tomba del fratello, come stabilito dai magistrati, Orazio De Paola ha potuto scambiare qualche parola con la cognata e i due nipoti, mentre con gli altri familiari che erano presenti nel cimitero ha scambiato solo qualche cenno visivo. Una visita che si è svolta nella massima correttezza, senza che da una parte o dall’altra ci si lasciasse andare a qualche emozione di troppo.

La visita è durata una mezz’ora, poi Orazio de Paola è stato fatto risalire sul cellulare della polizia per raggiungere un carcere segreto della Campania, da dove nei prossimi giorni sarà trasferito nel supercarcere di Cuneo dove è detenuto in regime di 41 bis. Molto soddisfatto del comportamento di Orazio De Paola e dei suoi familiari si è detto l’avv. Dario Vannetiello che era riuscito a convincere il magistrato di sorveglianza di Cuneo a concedere un permesso così inusuale per un detenuto in regime di isolamento.

fonte: Retesei

domenica 23 ottobre 2005. Letture: 2446.


Forse ti possono interessare anche queste notizie