Cronaca - San Martino VC. La polizia municipale indaga sulle false revisioni automobilistiche

Foto San Martino Valle Caudina

Nel corso dei servizi di Polizia Stradale lungo le strade comunali predisposti dalla Polizia Municipale di San Martino Valle Caudina agli ordini del Comandante Serafino Mauriello, gli agenti nel controllare un autocarro si sono trovati di fronte ad una carta di circolazione con un bollino della revisione a prima vista anormale.

II Comandante ha subito disposto i controlli incrociati che i suoi uomini hanno eseguito grazie a dei supporti telematici. Subito è emerso che l’autocarro di proprietà e condotto dal titolare di un’attività produttiva di Vitulano (BN) di anni 42, circolava con una carta di circolazione con bollino della revisione contraffatto. Gli agenti della municipale si sono resi conto che il certificato di revisione era stato falsificato abilmente, in modo tale da sfuggire ai normali controlli che vengono fatti dalle forze dell’ordine lungo le strade, e di conseguenza hanno proceduto al sequestro penale della carta di circolazione ed hanno deferito alla competente autorità giudiziaria il conducente dell’automezzo.

Già nel dicembre 2003 la Polizia Municipale di San Martino Valle Caudina aveva scoperto un giro di false revisioni, le cui indagini hanno portato a perquisizioni e numerosi indagati nel napoletano. Secondo il Comandante, la gravità del fatto è nel riciclaggio dei bollini da revisione in bianco, infatti la carta utilizzata è prodotta esclusivamente dal poligrafico della zecca dello stato, come la carta moneta, non è in vendita e pertanto lascia pensare a complicità con coloro che ne sono in possesso. Il fenomeno dei falsi documentali è così in aumento nelle nostre zone, che per reprimerlo occorre più formazione e specializzazione per le forze di polizie, ed in particolare per i documenti esteri. Mentre prima tali fatti erano limitati solo alle polizze assicurative ora sono estese anche a patenti di guida, carta di circolazioni e permessi internazionali.

Fonte: Retesei

domenica 19 febbraio 2006. Letture: 2986.


Forse ti possono interessare anche queste notizie