Cronaca - San Martino V.C. Scritte offensive contro il comandante dei vigili urbani

SAN MARTINO V.C. – Scritte offensive, pareti imbrattate e follie urbane da pseudo-ultrà. Tornano in azione i vandali a San Martino Valle Caudina, e questa volta a finire nel mirino è il comandante dei vigili urbani del paese Serafino Mauriello. Oggetto delle invettive gratuite da parte di qualche giovane del paese, che con ogni probabilità non avrà gradito l’attività dell’esponente della polizia locale, inflessibile nell’applicare la nuova normativa che prevede la confisca del motorino nel caso in cui non vengano rispettati i termini del nuovo codice della strada.
Le indagini per risalire agli autori dell’atto vandalico, perché di questo si tratta, vanno soprattutto in questa direzione. Ma nella villa comunale del paese, lungo il centralissimo Corso Vittorio Emanuele, non c’è stato spazio solamente per le offese al comandante dei vigili urbani, ma – nell’area giochi riservata ai più piccoli – anche vuoti slogan da presunti ultrà. Alla ricerca di qualche momento di gloria ma che hanno ottenuto come unico scopo quello di deturpare uno dei pochi luoghi pubblici usufruibili dai cittadini di San Martino Valle Caudina.
Quello del vandalismo è comunque un fenomeno in costante aumento, e l’amministrazione dovrebbe intervenire dando maggiori poteri e mezzi alle forze dell’ordine. Danneggiamenti, microcriminalità ed altro ancora sono in lento ma costante aumento, ed il comune caudino rischia di rimanere vittima della voglia di protagonismo di qualcuno che magari crede di essere il “bullo” di paese.
Giovanbattista Lanzilli

Fonte: Ottopagine

venerdì 23 settembre 2005. Letture: 2743.


Forse ti possono interessare anche queste notizie