Arte e Cultura, Musica - Airola. Parte il nuovo anno accademico del “Mille e una nota” di Anna Izzo tra novità ed eventi speciali

Foto Airola

E’ partito lunedì 1 settembre l’anno accademico dell’Associazione Culturale Musicale “Mille e una nota” di Airola, diretta dal M° Anna Izzo. Con l’apertura delle lezioni, l’ente musicale caudino presenta il corpo docenti e il programma delle attività per musicisti di ogni età. Oltre che dal direttore artistico Anna Izzo, responsabile in prima persona dell’insegnamento di Pianoforte, il corpo docenti dell’Accademia airolana è composta dai Maestri Giampiero Franco (batteria), Angela Musco (violino e canto), Enrico Bernardo (canto), Luigi Riccio (chitarra classica e jazz, basso elettrico), Pietro Sparago (chitarra), Antonio Falzarano (tromba), Nicola D’Apice (clarinetto). Lo staff annovera inoltre quattro nuovi docenti. Per il canto, la new entry è il M° Maura Minicozzi, già docente di diverse istituzioni musicali nel Sannio e vocal coach di allievi approdati alla ribalta nazionale (i cantanti Giuliana Danzé e Alessandro Russo a “Ti lascio una canzone”, show di Rai Uno, Angelo Del Vecchio nel cast di “Giulietta e Romeo” e de “Il gobbo di Notre Dame” con Riccardo Cocciante, Lidia Fusaro finalista al Festival di Castrocaro). Novità assoluta per il “Mille e una nota” è l’introduzione delle lezioni di Arpa, impartite dal M° Giuseppina Papaccio. Allieva di Nicoletta Sanzin presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, l’arpista sannita, perfezionatasi, tra gli altri, con i maestri Marcella Carboni e Massimo Pradella, ha collaborato in diverse occasioni con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio sannita, diretta dal M° F. Ivan Ciampa, è stata diretta da Sir Antonio Pappano in occasione del memorial “Pasquale Pappano” nel decennale della scomparsa; svolge un’intensa attività concertistica sia nell’ensemble d’arpe del M° Sanzin sia in diverse formazioni cameristiche. La Pappano si è aggiudicata, inoltre, numerosi primi posti in concorsi nazionali e internazionali. Il nuovo docente di Corno è il M° Vincenzo Parente: dopo essersi perfezionato in diversi master e corsi, si è specializzato presso il Conservatorio di Lugano con Radovan Vlatkovic e ha approfondito lo studio dell’armonia e dell’arrangiamento jazz con Antonello Vannucchi, partecipando inoltre ai workshop del pianista Barry Harris. Si dedica attivamente al settore interpretativo, sia nel repertorio orchestrale che in quello solistico e cameristico, spaziando in vari generi, dalla classica al jazz. Si è esibito in numerosiconcerti, sia in Italia che all’estero, con un repertorio orchestrale, solistico e cameristico, spaziando dalla classica al jazz e suonando sotto la direzione, tra gli altri, di Berio, Chailly, Barshai, Nazaret, Sharovsky, Rudner. Parente ha collaborato con l’Orchestra del Teatro S. Carlo di Napoli, l’Orchestra sinfonica di Milano, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica di Roma, con l’orchestra “Roma Sinfonietta” diretta dal M°Ennio Morricone e la PMJO, esibendosi con Paolo Fresu e Uri Caine.Ha effettuato diverse tournées a San Pietroburgo, Madrid, Rio de Janeiro, Londra, Pechino, Shanghai, Cracovia, Philharmonie di Berlino, Salisburgo, Graz, Musikverein di Vienna, Philadelphia, Boston, Carnegie Hall di New York, Kennedy Center di Washington. Incide e produce per l’etichetta Italian Way Music di Milano. La classe di Sassofono è affidata alle cure di Antonio Cariglia, concertista jazz e docente di educazione musicale. Gli allievi che vorranno provare a seguire le lezioni di tromba, corno e sax godranno di un’eccezionale promozione che gli consentirà di frequentare l’Accademia in modo totalmente gratuito per un periodo di prova.
L’Associazione culturale musicale diretta da Anna Izzo sarà, inoltre, protagonista di due eventi domenica 7 settembre. Si inizia con “Tutti giù per strada”, evento per bambini in programma dalle 9.30 alle 13.30 presso Corso Montella ad Airola. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Airola, con il patrocinio del Comune di Airola e  in collaborazione con la Fondazione Angelo Affinita, l’Associazione teatrale Airolandia, l’Istituto Penale Minorile di Airola, il Rotary Club Valle Caudina e, appunto, l’Associazione Culturale Musicale “Mille e una nota”, prevede giochi di strada a circuito con musica, teatro, pittura e argilla. A promuovere questa metodologia pedagogica, volta alla riscoperta della strada, quale luogo di memorie, condivisione e socializzazione, è il programma nazionale di ricerca-azione elaborato dal Centro Territoriale “Mammut” di Napoli (Scampia), collaudato in oltre vent’anni di attività nelle perifierie italiane e approdato in Valle Caudina grazie al finanziamento della Fondazione Angelo Affinita. Nel corso di “Tutti in strada”, il “Mille e una Nota” curerà tutte le attività musicali della giornata. Nella stessa giornata, alcuni allievi del “Mille e una nota” si esibiranno alle ore 21.15 nello spettacolo “Il segreto per vincere”, in collaborazione con le associazioni Accademia della Canzone e “Un mondo in musica di Benevento, nell’ambito del “Sannio Fest”, rassegna di eventi di sport, spettacolo e gastronomia, in programma dal 4 all’8 settembre nello scenario di piazza Roma a Benevento.

mercoledì 3 settembre 2014. Letture: 1012.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie