Arte e Cultura, Enogastronomia - AIrola. Riscopriamo il Borgo: ieri show della Takkarata, oggi giochi in piazza, il Palo della Cuccagna e la gran chiusura col Ciuccio di fuoco

Foto Airola

Parte a razzo la quarta edizione di “Riscopriamo il Borgo”, la due giorni di eventi a cura della Pro Loco di Airola, con la collaborazione degli abitanti-volontari del Rione Borgo, volta a valorizzare il rione Borgo di Airola, tra gli scorci più suggestivi della Valle Caudina, nel Sannio beneventano.
La prima giornata, svoltasi ieri sabato 6 settembre, è stata caratterizzata dal grande afflusso di visitatori, provenienti non solo dalla provincia di Benevento ma da tutta la Campania.
Tantissimi visitatori, sin dal primo pomeriggio, hanno preso d’assalto l’esposizione di pittura estemporanea “Caudium United” (visitabile pure oggi, dalle ore 18.30), la mostra-mercato “Arte e riciclo”, gli stand enogastronomici che hanno erogato migliaia di pietanze a base di cipolla, servita sotto forma di frittate, frittelle, taralli e zuppe, e di pizza sciriatura, farcita con salumi e ortaggi di stagione.
Il clou è stato il concerto del Gruppo folk  La Takkarata da Fragneto Monforte che, spostato per ragioni logistiche dall’area verde dei Giardini di San Michele a Portanova al centro di Piazza Borgo,  ha trascinato i presenti al ritmo di serenate popolari, tammurriate, danze e canti della tradizione contadina sannita.
Rinviato ad oggi, a causa del maltempo, il“Palio della Cuccagna”, a piazza Tribunali, che vedrà diverse squadre contendersi il premio finale, tra cadute, imprese e tentativi coraggiosi.
Oggi, domenica 7 settembre, si parte con un nutrito programma riservato ai più piccoli. Il via lo darà, alle ore 10, nel piazzale antistante la Chiesa di San Michele a Portanova (conosciuta come Chiesa di Sant’Agnello o Sant’Agnulillo),  “Mani nel colore”, laboratorio d’arte per bambini, a cura di Sofia Maglione, che consentirà ad aspiranti artisti in erba, a partire dai 5 anni, di cimentarsi con colori, paste e nuances (info: 3397710106, 3289731227).  All’insegna delle meraviglie dell’infanzia pure i primi eventi del pomeriggio: alle 17, nei vicoli di piazza Tribunali, saranno aperte al pubblico le bancarelle del “Mercatino dei Piccoli”, con oggetti, giocattoli, mirabilia fatte a mano o vintage; la stessa location, contestualmente, si trasforma in un “Il Paese dei Balocchi”, offrendo una serie di giochi d’altri tempi a bambini di ogni età: rottura della pignatta, corsa nei sacchi e tiro alle boatte. Pensate per i più grandi sono invece le popolari competizioni del “Tiro alla fune” (ore 20, Giardini di San Michele a Portanova), in cui si misureranno i caudini più forzuti, e la “Gara di spaghetti” (ore 21, piazza Tribunali), dove i più voraci mangiatori di pasta potranno dimostrare le loro abilità, gareggiando senza l’aiuto delle mani, legate alla schiena. Alle 21.30, ancora nei Giardini di S. Michele a Portanova,  saranno protagonisti i balli di gruppo con Top Dance 23. Il clou della manifestazione, come da tre anni a questa parte, sarà l’accensione del “Ciuccio di fuoco”, prevista a mezzanotte: antica tradizione rurale in voga ad Airola in occasione della Festa di San Lorenzo fino agli anni Cinquanta, l’incendio del ciuccio è un rito apotropaico attraverso il quale i contadini cercavano di guadagnarsi il favore del Signore per abbondanti messi nella stagione autunnale. Rispolverato nel 2012, il rito, nella sua nuova forma, prevede l’incendio di una batteria di fuochi pirotecnici attorno all’enorme effigie di un somaro, opera dell’artista, nonché ideatore e animatore di “Riscopriamo il Borgo”, Bartolomeo Laudando.
Anche oggi, ovviamente, i buongustai potranno servirsi degli stand gastronomici, curati con passione e competenza, dalle signore e signore del rione Borgo e dintorni.
Info: cellulare 3397710106, email info@prolocoairola.it, Facebook: Gli Amici del Borgo, www.prolocoairola.it.

domenica 7 settembre 2014. Letture: 1535.


Forse ti possono interessare anche queste notizie