Arte e Cultura - Cervinara. Una mostra fotografica per raccontare 80 anni di storia

Foto Cervinara

Ottanta anni di storia, ottanta anni di vita, ottanta anni di trasformazioni positive o negative fermati dallo scatto di una macchina fotografica. Persone e luoghi che non ci sono più ma che continuano a vivere grazie alla prontezza di un grande fotografo. Stiamo parlando del cavaliere Mike Ruotolo che ha donato il suo immenso archivio al comune di Cervinara.

Ed è stato come aprire lo scrigno che custodisce un grande tesoro perché il cavaliere è riuscito a raccontare per immagini la storia recente di questo paese. Ogni avvenimento, ogni momento saliente che si è vissuto a Cervinara per gran parte del Novecento e sino ad oggi è stato fotografato da questo vero e proprio artista. Sono migliaia le foto che Ruotolo ha donato all’intera collettività e partono del 1928 perché il cavaliere ha gelosamente custodito anche le foto di suo padre. Si può, quindi, dire che le immagini iniziano il loro racconto dalla Cervinara in camicia nera per arrivare a quella odierna perché l’artista continua in quello che oramai non è più un lavoro ma una vera e propria missione.

I 54 quadri che raccolgono le foto sono stati esposti questa mattina nella villa comunale in occasione della commemorazione del quattro novembre e tantissime persone hanno potuto guardare come è cambiato il paese dove vivono. Hanno ammirato non solo delle bellissime foto ma anche un pezzo del loro passato. Le accese campagne elettorali con interventi di personaggi politici nazionali, il terremoto, l’alluvione, le sfilate, i consigli comunali. C’è davvero di tutto in questo racconto per immagini che Ruotolo ci ha donato.

Ora i quadri saranno esposti nella nuova aula consiliare che dovrebbe essere inaugurata il prossimo anno. Dovranno essere custoditi gelosamente perché c’è davvero tanto della nostra piccola grande storia. La storia di una comunità che da contadina si è migliorata ed ha sconfitto la fame e la miseria. C’è anche, però, quello che abbiamo perduto durante questa strada non facile ed è giusto che le giovani generazioni conoscano il proprio passato per migliorare il futuro. E, quindi, non possiamo che ringraziare il cavaliere Mike Ruotolo per questo dono che ha fatto anche al nostro futuro.

Fonte: Retesei

sabato 4 novembre 2006. Letture: 2088.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie