Arte e Cultura - Cervinara.“La città dei Matti” il nuovo romanzo di Domenico Esposito “Mito”

Foto Cervinara

Il 1 dicembre uscirà il romanzo di Domenico Esposito “Mito”, La città dei Matti, edito dalla Casa Editrice Mond&editori, per la nuova collana Storie Giovani, dedicata esclusivamente alle opere di giovani scrittori. La città dei Matti è la storia di Romolo e della sua incessante ricerca di se stesso, sullo scenario di un paesino del Sud, dove convivono criminalità e romantici rivoluzionari. Romolo, nella sua logorante e solitaria introspezione, riflette sui tanti episodi per i quali perse, a causa della cattiveria e della superficialità altrui, la stima di sé e la fiducia nel prossimo. E sarà il sedimentarsi in lui, giorno dopo giorno, di tutte queste laceranti circostanze ad animarlo di un sentimento di personale rivalsa, e a trascinarlo nella più estrema alienazione dalla vita. Così, con un tocco a volte ironico ed a volte ispirato, La città dei Matti dell’esordiente Domenico Esposito, racconta come le inquietudini giovanili, quando lasciate a se stesse, conducano per mano oltre il senso del vero.

Leggi l’articolo completo su Enzo Napolitano News

venerdì 20 novembre 2009. Letture: 2778.


Commenti

  1. E questo è il mio secondo libro

    È uscito “Sia fatta la mia volontà…Qui nel mondo”, la seconda opera di Domenico Esposito Mito, già autore de “La Città dei Matti”. Quello di Domenico Esposito non è solo un bel romanzo, ma è anche una sorta di saggio politico, religioso e sociale in forma di racconto…che narra la storia di alcuni giovani attivisti campani “reduci” dal G8 di Genova del 2001 e affronta tematiche come il rapporto tra l’ateismo e la religione, le ideologie, la violenza della polizia e i vari problemi della nostra epoca. La casa editrice Tempesta Editore aveva deciso di non pubblicare più romanzi e dedicarsi esclusivamente alla saggistica, “ma questo romanzo scritto da un giovane di venticinque anni, alla sua seconda opera – spiega l’editore nella prefazione – con quelle idee messe in testa al suo protagonista, forti, provocatorie, ribelli, spesso dure, ma per me sicuramente giuste, mi ha subito conquistato”.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie